Terrazza sulla vigne

Casa Giacomuzzi, Monovolume architecture+design

Il muro che avvolge la casa è sorretto su un angolo da quattro pilastri cilindrici che compensano al piano terra la pendenza del terreno.
Il guscio in cemento color sabbia è costellato da aperture che danno leggerezza alla struttura


In Alto Adige, vivere in equilibrio tra interno ed esterno, tra pieni e vuoti


Lungo la strada dei vini, nei pressi di Caldaro, in Alto Adige, questa residenza bifamiliare interpreta in chiave contemporanea le case di campagna. Niente di rustico, nessun ovvio rimando alle tradizioni abitative di queste zone, questo no, ma un’architettura ipermoderna, che cerca però di sfruttare quelle che sono le caratteristiche della natura che le sta intorno. Su tre piani, di cui uno è parzialmente interrato nella collina, è concepita come un volume compatto vetrato su un lato e protetta da una cinta in cemento sugli altri tre lati. Progettata dagli architetti Patrik Pedó e Juri Pobitzer dello studio Monovolume architecture + design, si estende su un territorio dalla morfologia difficile, prevalentemente collinare, che ha costretto gli architetti a posizionarla su una striscia stretta e lunga di terreno. Così vincolato, il progetto risulta compatto e allungato, sul lato retrostante si adatta alla zona scoscesa della collina, mentre sul lato sud-ovest di apre verso il paesaggio con terrazze e ampie vetrate.

Sul retro della casa, le aperture nella fascia in cemento color sabbia diventano vetrate che illuminano ambienti più interni

Per equilibrare il taglio orizzontale di queste balconate, che corrono lungo la facciata come nastri trasparenti, i progettisti hanno previsto un involucro protettivo in calcestruzzo, intonacato color sabbia, che avvolge la casa, proteggendola dagli sguardi e dalla presenza di chi percorre la Strada del Vino, che passa al di sopra dell’edificio, lungo la collina. Questo muro avvolgente è sorretto su un angolo da una sorta di piedistallo, in realtà quattro pilastri cilindrici dalle inclinazioni diverse, che “regge” la struttura e compensa al piano terra la pendenza del terreno. Proprio a questo livello, una vetrata affacciata sul giardino si allunga per tutto il lato: i serramenti, in alluminio nero, sono firmati Finstral modello A78-Young-line. Questo sistema con profili garantisce un aspetto omogeneo di finestre fisse e con anta, così da mantenere uniforme l’estetica della facciata. Il massiccio profilo a taglio termico permette un alto valore di isolamento termico, pari a Uf 1,8 W/m²K. I vetri sono basso-emissivi, con uno spessore complessivo di 30 millimetri e distanziali vetro a elevato isolamento termico, con un valore Ug di 1,1 W/m²K e un valore Rw di 36 dB. Per schermare la privacy degli interni, tutte le vetrate montano un sistema di frangisole a veneziana E90/93 A8 di Warema, in metallo con guide laterali di alluminio, verniciate nero, e con catena di sollevamento che scorre invisibile nelle guide.

Al piano terra, frangisole a veneziana tutela la privacy della casa. Le finestre del paino superiore, prive di schermature, sono costituite da ampi elementi scorrevoli

Ai due piani superiori, due lunghe terrazze a nastro girano intorno a un lato della casa. Anche qui troviamo lunghe vetrate, con finestre e portefinestre, senza i sistemi di oscuramento del piano inferiore, ma con ampi elementi scorrevoli. I serramenti sono sempre Finstral, sistema in alluminio A78-Young-line.

La superficie dell’involucro in calcestruzzo che circonda i tre lati della casa è movimentata da una serie di aperture dalle dimensioni e dalla disposizione irregolari: sono loro che, bucando la parete monolitica e monocromatica, sottolineano quello che è il “segno” caratteristico di tutto il progetto: un rapporto di rimando continuo tra pieni e vuoti, tra esterno e interno, tra chiuso e aperto. Le vetrate proiettano la casa verso l’esterno, ma il manto in cemento sembra invece volerla proteggere; e ancora, in quella che è la stessa monolitica copertura si aprono costellazioni di fori che la bucherellano dandole leggerezza.

I profili dei serramenti sono a taglio termico e in alluminio nero

La terrazza del primo piano gira intorno alla casa schermata proprio da questo guscio e, attraverso questi fori, diventa possibile guardare all’esterno come attraverso dei veri e propri punti di osservazione.

Nel retro della casa, invece, queste aperture quadrate diventano vetrate, così da dare luminosità agli ambienti più interni, come i locali di servizio e i bagni. Durante il giorno la luce entra nelle case attraverso fasci puntuali, di notte invece, illuminandosi dall’interno, tutta la casa si accende come una scatola traforata.

Le porte interne sono realizzate su disegno

Come rimando a quella che è l’architettura con il tetto a falde della zona, anche qui i progettisti ripropongono una moderna interpretazione delle due falde della copertura, create dall’involucro in calcestruzzo, così da sfruttare l’energia solare in modo ottimale grazie alla superficie lievemente incurvata e contribuire al risparmio energetico.

Foto di René Riller

Casa Giacomuzzi
Localizzazione: Caldaro (Bolzano)
Progetto architettonico: Monovolume architecture + design degli arch. arch. Patrik Pedó e Juri Pobitzer di Bolzano
Project team: arch. Simon Constantini e arch. Sergio Aguado Hernàndez
Ingegnere strutturale: Andreas Amort
Esecuzione dei lavori: Bernard Bau di Montan (Bolzano)
Superficie abitabile: 600 metri quadrati
Superficie terreno: 1.500 metri quadrati
serramenti
Finestre e porte finestre: Finstral
Frangisole: Warema
Porte interne: Realizzate su misura dalla falegnameria Intro-Madin di Frangarto (Bolzano)

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151