Bagliori nel bosco

Guest House, Enrico Iascone Architetti

Giochi di luce e materiali ecocompatibili valorizzano il legame con il paesaggio

Tra le colline bolognesi, nel verde di un piccolo bosco di notevole qualità paesaggistica, brilla come una lanterna una piccola casa per gli ospiti, la dependance autonoma di una villa inserita in un ampio contesto. Sorto dalla demolizione di un magazzino per gli attrezzi preesistente, alla cui sagoma il progettista si è dovuto attenere per imposizione dei regolamenti locali, l’edificio ha acquisito un nuovo volume interrato abitabile, destinato alla zona notte e al bagno.

L’obiettivo del progetto era la realizzazione di un segno ben visibile nel contesto naturale, percepibile da varie angolature e con effetti diversi nelle ore della giornata, creati sia dalla luce naturale del sole sia da quella artificiale interna. L’ottimizzazione dell’orientamento ha consentito una giocosa distribuzione sulle facciate di vari tipi di aperture, che assumono una valenza estetica sommata a quella funzionale.
Per mantenere il legame con la natura circostante, l’intera struttura si accosta cromaticamente alla fitta alberatura mediante una “pelle” esterna in legno, formata da pannelli di betulla verniciati e giuntati a coste verticali parallele, nel cui passo si inseriscono le dimensioni dei serramenti.

La facciata esposta a est è caratterizzata da una vetrata con portafinestra di accesso diretto alla camera e da una serie di asole orizzontali a diverse altezze che aprono nella parete della cucina scorci sul bosco

Il prospetto frontale, rivolto a est, è caratterizzato al piano inferiore da una vetrata con la portafinestra di accesso diretto alla camera e da una serie di asole orizzontali poste a diverse altezze, in modo da privilegiare gli scorci sul bosco dalla parete della cucina. I vetri di queste aperture sono montati verso il filo esterno, in modo da lasciare disponibile l’intero spessore della muratura come mensola di appoggio. Sulla facciata questi ritagli trasparenti diventano una componente molto suggestiva durante la notte, quando sono accese le luci interne, facendo emergere una partitura molto decorativa.

La grande vetrata del soggiorno, costituita da un’unica lastra in vetro, è schermata da una tenda a rullo

Sul lato rivolto a sud si apre la grande finestra del soggiorno, che dall’esterno sembra mostrare la composizione degli arredi come fossero disposti in vetrina, mentre all’interno l’ampiezza della vetrata si ridimensiona visivamente. Studiata come affaccio diretto verso la villa principale, è avvolta da una grande strombatura superiore che segue l’inclinazione del tetto e che indirizza lo sguardo verso il suggestivo scenario del bosco. È un’unica lastra in vetro che arriva a filo del pavimento senza alcun telaio a vista, ma inserita direttamente nella struttura, che viene oscurata da una tenda a rullo interna che ne copre l’intera superficie.

I vetri delle aperture orizzontali sul muro della cucina sono montati verso il filo esterno, lasciando lo spessore della muratura come mensola di appoggio

In corrispondenza della zona pranzo, sul lato nord, si è preferita una finestra del tipo a nastro divisa in tre parti, apribili a vasistas. Come in un trittico, la cornice del telaio inquadra la vista del verde esterno, che anche in questo punto si presenta particolarmente rigoglioso.
Tutti gli infissi sono realizzati con telai in abete rosso e larice trattati con vernici idrosolubili, mentre le parti trasparenti sono formate da doppia camera e triplo vetro del tipo 4-20-4 con Uw di 1,1.
Le finestre sono prive di oscuranti per godere direttamente dello spettacolo naturale esterno. Nella zona notte, invece, il riposo viene protetto da tende a rullo che scompaiono internamente alla parete.

Guest House  
Localizzazione: Bologna
Committente: Mh&Re
Progetto architettonico: arch. Enrico Iascone, studio Enrico Iascone Architetti
Progetto strutturale: ing. Luca Turrini
Direzione lavori: ing. Luca Turrini
Direzione lavori: arch. Enrico Iascone
Volume totale: 300 metri quadrati
Superficie totale costruita: 100 metri quadrati
Impresa: Ter Costruzioni (struttura c.a. ed esterno), Lignotec (strutture in legno)
serramenti
Fornitore serramenti e vetri: Tip Top Infissi
Fornitore tende interne: Modular
Porte interne: modello Essential di Scrigno

Foto di Daniele Domenicali

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151