Portecò

Scenari di assoluta essenzialità

Passione, entusiasmo e grande determinazione. Così lo showroom di una giovane imprenditrice sarda ha conquistato notorietà e quote di mercato

Portecò è tra i punti vendita più qualificati della Sardegna. Già 14 anni fa, alla sua nascita, l’azienda ha fatto scelte lungimiranti, che l’hanno preservata dagli effetti di questo lungo periodo di congiuntura negativa per il mondo che gravita attorno al settore delle costruzioni. Si è fatta conoscere e apprezzare, e oggi è l’unico “Puntoarancio Finstral” dell’isola. Questo non è l’unico riconoscimento dello showroom perché, negli anni, ha ricevuto numerosi attestati e certificazioni, tra cui il diploma di professionista per la Posa CasaClima. «Abbiamo avuto la fortuna di partire con il “piede giusto” – afferma Daniela Patricolo, titolare di Portecò –, perché abbiamo cercato di individuare in anticipo il nostro cliente di riferimento, così da strutturare le nostre proposte in base alle sue esigenze. I nostri clienti sono privati e progettisti, ma non le imprese, se non in pochi casi e a determinate condizioni. Con i progettisti collaboriamo dall’inizio della nostra attività e anche in questo abbiamo anticipato i tempi. Strutturare l’azienda in base al target di riferimento ha portato, oltre a un’attenta selezione dell’offerta, anche ad avvalerci di una squadra di posatori interni, che noi stessi abbiamo formato e certificato, così da offrire al cliente un servizio chiavi in mano. Negli anni il mercato è cambiato, come sono cambiati i canoni decisionali del cliente, che oggi pondera gli acquisti più attentamente. Di conseguenza abbiamo deciso di commercializzare solo prodotti di alta qualità e di marchi prestigiosi, tralasciando quelli più economici, per esempio le porte in laminato».

Però i marchi di prestigio e la qualità non bastano più…
È vero. Per questo abbiamo puntato molto anche sul servizio, cercando di soddisfare anche le più alte aspettative create nel cliente. Questo fa sì che il 65 per cento dei nostri clienti arrivi dal passaparola. Come accennavo, per la posa in opera ci avvaliamo di posatori interni – e questo significa installazione a regola d’arte –, ma garantiamo anche consegna al piano, smontaggio, smaltimento in discarica, assistenza post-vendita e una serie di servizi aggiuntivi, che generalmente molti competitor offrono solo a pagamento.

Quali opportunità offre il mercato delle ristrutturazioni?
Direi buone e credo che si manterranno tali almeno fino a quando si potrà usufruire delle agevolazioni fiscali. Percepiamo una certa sensibilità per il risparmio energetico, anche se è necessario diffonderne la cultura, perché se il cliente è molto preparato sui consumi delle automobili lo è molto meno su quelli degli edifici. Ecco perché ritengo si debba insistere con la formazione rivolta a progettisti e clienti finali. Alla formazione noi prestiamo grande attenzione e, in collaborazione con i nostri fornitori, organizziamo seminari, workshop e convegni su tematiche come l’isolamento acustico, il risparmio energetico, le architetture intelligenti e la sicurezza.

Pensa che i suoi clienti sappiano apprezzare il valore del serramento nella climatizzazione?
In Sardegna la temperatura estiva è molto elevata e sta facendo crescere l’interesse all’isolamento termico per ridurre i costi di climatizzazione. I più attenti al problema però non sono i giovani, ma le persone più mature, 50-60enni, che costruiscono la seconda casa o sostituiscono gli infissi dell’abitazione dopo 20-30 anni: hanno più esperienza, spesso si avvalgono di un progettista e si documentato di più. I giovani, invece, privilegiano l’estetica e il design, ma soprattutto il prezzo. Spesso sono aiutati dalle famiglie, con le quali devono confrontarsi per cercare di contenere le spese.

14 anni fa ha anticipato le richieste del mercato. Pensando al futuro quali cambiamenti auspica?
Spero che i produttori tornino a privilegiare le porte di qualità. Il prodotto a basso costo ha inquinato il mercato e complicato il lavoro del rivenditore: l’utente finale spesso non comprende – o forse solo non vuole comprendere – le ragioni della differenza di prezzo tra una porta in legno e una in laminato. Spero quindi che i produttori, che hanno fatto la storia della porta, ci aiutino a rieducare il mercato alla qualità; questo sicuramente gioverebbe anche al mercato perché, teniamolo presente, in Italia le vendite delle porte classiche in legno sono diminuite in maniera vertiginosa.

Quale futuro invece intravede per il rivenditore?
Il rivenditore deve puntare molto sul servizio, perché è un elemento che fa la differenza ma anche perché è quanto interessa oggi al cliente, molto più attento e selettivo negli acquisti. Ma il servizio ha un costo e questo significa che non si potrà più puntare sulla filosofia del prezzo.
Quando intervistiamo i progettisti e chiediamo loro cosa dovrebbero migliorare i loro fornitori abituali, indicano come priorità i tempi di consegna e l’assistenza post-vendita. Il rivenditore, quindi, deve prepararsi e specializzarsi per rispondere anche a queste richieste.

Quali servizi offrite al progettista?
I progettisti per noi sono molto importanti, quindi abbiamo messo a loro disposizione un gran numero di servizi. Oltre ai già menzionati momenti di aggiornamento e formazione, abbiamo messo a loro completa disposizione una persona nel nostro staff per supportarli nei problemi legati alle normative e alla progettazione, ma anche a livello tecnico e commerciale per permettere loro di offrire ai clienti una proposta precisa.

Per gli infissi siete un punto vendita monomarca. Quali sono i vantaggi di questa scelta?
A mio avviso, il primo grande vantaggio è la consapevolezza di essere un professionista del marchio che rappresenti e del tuo percorso dal punto di vista aziendale. Da quando ho aperto lo showroom non ho mai avuto più di sei fornitori – sempre gli stessi –, perché ritengo che, oltre a conoscere a fondo la loro offerta, sia utile non frammentare il proprio potere di acquisto. E poi, non voglio risparmiare sui costi correndo il rischio di affidarmi ad aziende che non assicurano tempi di consegna certi, assistenza e tutta una serie di garanzie come invece fanno i marchi importanti.

Il cliente non le fa capire che preferirebbe scegliere tra una gamma più vasta di prodotti?
No, perché facciamo subito presente che è inutile un’offerta ampia se puoi avere il meglio! Mi rendo conto che si tratta di un discorso molto femminile, ma la nostra forza commerciale è essenzialmente costituita da donne. E non dimentichiamoci che sono le donne a scegliere cosa acquistare… La finestra è un prodotto tecnico, ma va argomentata in termini di comfort, estetica e di stile di vita: concetti per i quali le donne hanno maggiore sensibilità.

Che importanza hanno i nuovi strumenti informatici nello showroom?
Ci danno una possibilità in più per far conoscere i prodotti. Quando ho aperto il punto vendita 14 anni fa, le porte in esposizione erano molte, perché allora si puntava a far vedere quanti più prodotti possibili. Oggi esponiamo meno porte, ma attraverso un totem digitale – un sistema touch screen – è possibile costruire quella ideale insieme al cliente. Questo nuovo strumento, oltre a permetterci di personalizzare la porta con una visione più ampia rispetto al pavimento e al colore del muro, suscita nei clienti anche grande curiosità.

Chi è Portecò  
Dov’è Vai Pergolesi, 7/B – Cagliari
La superficie espositiva 200 metri quadrati
Gli addetti Otto
I prodotti esposti Finestre in PVC, legno/PVC, legno/PVC/alluminio, alluminio; porte per interni, portoncini di sicurezza, scale, parquet
I fornitori Ferrero Legno, Finstral, Fontanot, Henry Glass, Mandelli
I servizi offerti • consulenza
• progettazione
• sopralluoghi e rilievo misure
• assistenza in cantiere
• posa in opera
• smaltimento di vecchi infissi
• assistenza post-vendita

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151