Richiami al passato

Tutte le tonalità del grigio e del beige, e richiami agli anni Cinquanta. Nell’arredo come nelle porte

Rivede con gusto attuale le linee del passato la porta 4B della collezione Miraquadra di Garofoli. Il decoro delicato e la finitura laccata si abbinano alla tecnologia delle cerniere a scomparsa e alla complanarità

Guardare al passato per portare novità. Il mondo dell’arredo, come quello della moda, vive di ritorni e di rivisitazioni in chiave moderna. È una tendenza emersa anche all’ultima edizione del Salone del Mobile di Milano, che ha portato alla ribalta gli anni Cinquanta. Li abbiamo ritrovati negli arredi dalle linee semplici, morbide e accoglienti di poltrone e divani, pensati per trovare spazio anche nelle abitazioni più piccole, ma senza trascurare il comfort. Si riconfermano protagoniste dell’arredo anche le mille tonalità del grigio e del beige, cui si aggiungono altri toni neutri come il tortora e le sfumature del color panna. Colori tenui, che creano ambienti eleganti e sobri, perfetti per ogni tipo di abitazione. A ravvivarle basta un mobile in legno, magari con le venature ben visibili, o qualche dettaglio di colore acceso, come le cuciture o un complemento, per creare un piacevole contrasto e un dinamismo cromatico interessante.

Le tonalità neutre trionfano anche nelle porte, con colori rassicuranti e capaci di rendere più chiaro e luminoso l’ambiente. Generalmente le superfici sono laccate, più spesso con effetto opaco – come per l’arredo – che conferisce un tono sobrio ed elegante. Non mancano però le superfici con laccatura lucida, che creano un effetto a specchio: una soluzione adatta per dilatare lo spazio o gli ambienti che giocano con le luci. Porte con pannelli lisci che prediligono le linee minimali ed essenziali, con proporzioni ben calibrate, con grande attenzione ai dettagli, in cui gli stipiti scompaiono o sono estremamente sottili. Grande pulizia delle linee e un’apparente semplicità che, in genere, nasce da un accurato studio tecnologico dei componenti, che riduce al minimo possibile le parti tecniche. Non mancano le finiture nei legni dalle tonalità calde – come il rovere –, che puntano sempre più spesso su soluzioni che esaltano la materialità naturale del legno, con venature in evidenza, con composizioni di pannelli a venature contrapposte, oppure con legni sbiancati.
Le maggiori novità nel segmento delle porte, che riguardano i materiali per le finiture del pannello, sono dettate dalla volontà di sperimentare materiali insoliti per il settore, come cemento e tessuto. Il cemento ha un impatto materico forte e deciso, con la superficie opaca e irregolare, in grado di esprimere un senso di artigianalità, inoltre si può abbinare a un materiale come lo smalto che dona colore e preziosità. Il tessuto, invece, veste il pannello come un abito, fondendo design e moda; in alcune soluzioni è fissato saldamente al pannello integrandosi con esso, mentre in altre si può sostituire facilmente, con una maggiore impronta alla sartorialità e alla personalizzazione della propria casa.

Ecosostenibilità e riciclabilità dei materiali è un altro aspetto che ha avuto ampio spazio all’appuntamento milanese del design. Infatti, se in passato il design veniva associato al concetto di forma e funzione, oggi non può prescindere dalla sostenibilità ambientale. Ne sono esempio i prodotti d’arredo con strutture in legno certificato FSC (Forest Stewardship Council), proveniente da foreste gestite secondo precisi standard ambientali, sociali ed economici, tessuti di rivestimento realizzati con fibre organiche provenienti da coltivazioni biologiche garantite, ma anche componenti in plastica studiati per assicurare la riciclabilità alla fine del ciclo di vita. In tema di sostenibilità ambientale hanno un ruolo importante anche le lampade, soprattutto per quanto riguarda il risparmio energetico: le ultime novità puntano molto sui LED che, grazie alla lunga durata e alle rese elevate, permettono consistenti risparmi energetici, con grandi vantaggi per le tasche.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151