Dentro il paesaggio

Villa unifamiliare a Mezzegra, Marco Piva

Nella ristrutturazione di una villa unifamiliare, Marco Piva punta su colori leggeri, materiali naturali e grandi vetrate, in armonia con gli spazi verdi circostanti

La completa ristrutturazione interna ed esterna. Ecco il pretesto per armonizzare una residenza unifamiliare con il contesto naturale in cui è inserita – il paesaggio del lago di Como – mantenendo negli spazi interni un’atmosfera sontuosa e allo stesso tempo confortevole. Il principio alla base del progetto è la continuità formale tra l’edificio e l’ambiente esterno, un principio che architettonicamente Marco Piva, il progettista, ha tradotto con l’utilizzo di grandi vetrate. La trasparenza delle quinte verticali è infatti uno degli elementi chiave della realizzazione, per aprire l’edificio direttamente sul verde circostante, che ne diventa parte integrante.

L’ambiente esterno si percepisce maggiormente nella zona giorno e nello studio, dove le finestre a tutta altezza riempiono l’intera parete e sono suddivise solamente da un sottile telaio. In particolare, lo studio è l’intervento che testimonia l’attenzione del progettista al rapporto simbiotico fra interno ed esterno. L’ambiente è stato creato chiudendo con una “scatola vetrata” la porzione centrale del portico corrispondente alla facciata d’ingresso della casa, che in questo modo risulta notevolmente valorizzata rispetto alla situazione precedente.

Come sistemi oscuranti, nel soggiorno sono state applicate tende in tessuto, scorrevoli su binari

Le parti vetrate seguono esattamente il profilo dell’edificio in corrispondenza delle falde inclinate della copertura, per congiungersi perpendicolarmente alla struttura muraria preesistente. La leggerezza strutturale è resa da una composizione equilibrata di serramenti in alluminio anodizzato color antracite, abbinato internamente a una finitura più calda in rovere, con i vetri trasparenti a taglio termico. Alle ampie finestrature della fascia inferiore, apribili scorrendo su binari, corrispondono sopraluci fissi della stessa larghezza. Le parti sottostanti sono completamente schermabili con tende a rullo in materiale coprente e attrezzate con zanzariere, a differenza delle specchiature superiori che ne sono sprovviste e mantengono invece costante il rapporto visivo con l’esterno. Lo stesso tipo di serramenti in alluminio anodizzato è stato impiegato in tutto l’edificio, con la finitura interna in legno a poro aperto di colore bianco, che meglio si accosta all’arredamento, e nella dependance in alluminio sempre di colore bianco.

I sistemi oscuranti sono stati scelti individuando le tipologie più funzionali ai diversi ambienti interni. Nella zona giorno e nel vano scala sono state applicate morbide tende in tessuto scorrevoli su binari, che coprono interamente i serramenti sviluppandosi da plafone a pavimento. Per la camera dei bambini il tendaggio è in sintonia con la ricchezza di colore degli interni, mentre nella camera matrimoniale sono stati scelti più sobri pannelli apposti alle ante della finestra. La luce naturale nella zona operativa della cucina è regolata da una discreta veneziana a piccole lamelle, contenuta nel vano della finestra, che si uniforma allo stile rigoroso del bianco e nero.

La luce nella zona operativa della cucina è schermata da una veneziana a piccole lamelle contenuta nel vano della finestra

Coerente con l’immagine esterna dell’edificio, la porta d’ingresso principale ha il pannello con la finitura in legno di colore grigio e acciaio satinato, in perfetta nuance con la finitura della porta di accesso diretto allo studio. Entrambi i modelli sono di Oikos.
Le porte interne per la maggior parte degli ambienti della casa sono del tipo filo muro con finitura in legno laccato lucido colore ivory abbinate a a maniglie in acciaio satinato. Per la sala fitness e la wine cellar, invece, si sono scelte porte, sempre a filo muro, con finitura in vetro satinato, struttura e maniglie in acciaio satinato. Di diversa ideazione la porta di passaggio tra la cucina e la zona pranzo, concepita come una separazione che lascia i due ambienti in collegamento visivo. Si tratta di una semplice anta scorrevole in vetro riflettente colore bronzo: è il modello GDesigner di Gidea.

Villa unifamiliare
Localizzazione: Mezzegra (Como)
Committente: privato
Progetto architettonico, interior, lighting e landscape: Studio Marco Piva di Milano
Direzione lavori: Ksar Architettura di Como
Superficie totale costruita: 532,90 metri quadrati interni (88,80 interrato, 224 pianterreno, 167,80 primo piano, 54,50 dependance) e 227,20 metri quadrati di aree esterne coperte
Impresa costruttrice: Pivetta di Maniago (Como)
serramenti
Porta ingresso principale: modello Synua di Oikos
Porta ingresso studio: modello Teckno di Oikos
Porte interne: Gidea (Gruppo Garofoli)
Finestre: Impresa Peselli
Tende villa: Quaranta6
Tende studio: a rullo di Silent Gliss

Foto di Andrea Martiradonna

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
2 total comments on this postInvia il tuo
  1. Buonasera,

    ci occupiamo di produzione pubblicitaria e, ci farebbe piacere sapere se la casa che avete sul sito (Villa Mezzegra) è utilizzabile (a pagamento) per un servizio fotografico di moda. Il servizio dovrebbe essere fatto a novembre.

    Grazie per una cortese risposta, cordiali saluti.

    Matteo Mariotti

    • buongiorno sig Mariotti, le consiglio di provare a contattare lo studio Piva che si è occupato del progetto, in modo che, eventualmente, la possano mettere in contatto con i proprietari.
      un saluto
      redazione

      Ecco i contatti dello Studio Marco Piva
      Via Maiocchi 9, Milano 20129
      Phone +39 02 29400814
      info@studiomarcopiva.com
      uffiscio stampa: gretagabaglio@studiomarcopiva.com

Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151