Black & white

Contrasti decisi e di grande impatto scenografico. Effetto optical in bianco e nero

Yin e yang. Luce e buio. Bianco e nero. Due colori senza tempo, eleganti e molto amati nell’arredamento, dai mobili ai complementi, ai rivestimenti, senza dimenticare le porte. Il bianco, colore non colore e simbolo di purezza, grazie alla sua neutralità, permette un’ampia libertà negli abbinamenti. L’opposto del bianco, il nero è invece l’insieme di tutti i colori. Due tinte che per il loro dualismo si combinano bene e sono molto apprezzate, soprattutto da chi ama i contrasti forti e molto decisi. Gli ambienti interamente giocati sul bianco o sul nero creano un insieme freddo, che non trasmette calore e può risultare poco accogliente, pur essendo di sicuro effetto scenografico. Basta però aggiungere qualche elemento colorato, come una poltrona o degli accessori, per dare maggiore vitalità all’ambiente.

Bianco e nero si inseriscono facilmente in ogni ambiente della casa, dal salotto alla camera da letto, alla cucina, al bagno, sia negli spazi in cui si ricevono gli ospiti sia in quelli privati. Una porta bianca non manca mai nei cataloghi dei produttori, perché è elegante e si abbina molto facilmente con qualsiasi stile e colore dell’arredo: con i toni decisi crea un dualismo cromatico oppure tende a smorzarli leggermente e a dare più luce, mentre con i toni neutri crea un insieme molto soft, giocato sulle tonalità smorzate che dona luminosità. Il bianco è rassicurante e non stanca mai, e se gli spazi sono piccoli tende a farli apparire più ampi. Il nero è invece meno presente negli assortimenti cromatici dei produttori, perché è più difficile da abbinare, anche se ha il grande pregio di rendere elegante l’insieme e di dare un senso di raffinatezza che altri colori non riescono a trasmettere. Pensiamo all’effetto di una bella porta nera abbinata a rivestimenti e arredi bianchi e grigi.

Porte bianche o nere armonizzano soprattutto con arredi contemporanei e moderni, ma non solo. Nel periodo dell’Art Decò, infatti, il bianco e il nero, o meglio il loro contrasto deciso, era molto apprezzato e diffuso nell’arredo di interni, con i mobili dalle linee nette e rigorose e con le pavimentazioni a scacchiera. Se il pannello è liscio e la linea molto pulita e semplice, la porta è ideale per l’abbinamento con un arredamento moderno, mentre i pannelli con modanature o bugne prediligono contesti di ispirazione più classica.

La laccatura lucida od opaca cambia sensibilmente l’effetto visivo: se la superficie è lucida tende a riflettere quasi a specchio gli arredi e gli oggetti, mentre se è opaca il risultato è più sobrio e smorzato. Un’altra soluzione raffinata, che unisce il vantaggio estetico della naturalità del legno al pregio del colore, si ottiene quando la laccatura opaca lascia a vista le venature del legno.

Soprattutto se si sceglie una porta nera, è importante che il telaio sia dello stesso colore dell’anta, per non alterare la purezza del colore, mentre se il pannello è bianco è perfetto anche un telaio argentato, che rende la porta ancora più luminosa. Chi non ama le soluzioni monocromatiche può scegliere pannelli con piccoli elementi decorativi, come disegni a tratti sottili di fiori, onde o linee che creano una sensazione di movimento del pannello, ma anche cristalli che donano un tocco glamour oppure sottili fasce metalliche: soluzioni in cui il colore non viene sminuito e che mantengono l’eleganza, senza grafismi eccessivi.

Bianco e nero insieme si prestano anche a soluzioni decorative grafiche oppure righe, onde, pois, arabeschi. Un caotico effetto geometrico da far traballare la vista o espressione artistica che affonda le sue radici negli anni Sessanta? Entrambi. Le fantasie optical producono al primo sguardo un caos visivo di elementi astratti nei toni del bianco e del nero dalle linee fortemente marcate, ma mantengono nel tempo lo stesso fascino degli esordi tra le opere di Andy Warhol e la corrente della Op art. Soluzioni che trovano difficile applicazione sui pannelli delle porte, perché troppo particolari, ma diffuse per rivestimenti di poltrone, oppure per vasi, tappeti, cuscini: elementi di dimensioni più piccole che completano l’arredo e che possono anch’essi vivacizzare ambienti monocromatici o giocati solo sulla contrapposizione di bianco e nero.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151