Casa delle giraffe, Ralf Seeburger

La facciata esterna ricorda una tappezzeria stampata

La facciata esterna ricorda una tappezzeria stampata

Non passa inosservata la facciata di quest’abitazione chiamata Casa delle Giraffe, posta nelle vicinanze di Karlsruhe, in Germania, progettata dall’architetto Ralf Seeburger per un tecnico pubblicitario. Per evitare che il motivo esterno dell’edificio venisse interrotto, è stato scelto un portone industriale Hörmann in grado di integrarsi nella facciata.

Il committente è un tecnico pubblicitario che ha realizzato innumerevoli opere grafiche, ed è considerato un pioniere nel settore della tappezzeria a stampa digitale, che voleva far conoscere questa creativa tecnica. L’intento era che l’edificio e la facciata catalizzassero l’attenzione dei passanti, come una sorta di provocazione: cosa perfettamente riuscita.

L’architetto Ralf Seeburger ha creato un edificio che si sviluppa dal cubo con parti di fabbricato sporgenti. La costruzione centrale è stata intonacata, mentre i volumi aggettanti della facciata sono stati realizzati con la tecnica a tappezzeria. Dal lato della strada e delle costruzioni vicine, la casa risulta chiusa, aprendosi sul giardino sul retro. Anche all’interno dominano locali ampi e luminosi che si estendono intorno a una scala centrale rossa, fulcro visivo nevralgico dell’abitazione.

Per il substrato sono state scelte le piastre Dibond, un materiale composito in alluminio leggero a tre strati con un’anima di plastica, molto diffuso nel settore espositivo. Questo elemento è stato incollato a una pellicola, colata e stampata con la tecnica digitale, che riproduce il disegno desiderato. Questo metodo, che viene anche impiegato per le scritte sulle automobili, consente grande versatilità, infatti all’occorrenza è possibile smontare le piastre in due giorni e applicare una nuova pellicola, per dara alla casa un’immagine sempre nuova.

L’idea di realizzare strutture cubiche con un leggero rivestimento modificabile presupponeva che le superfici esterne dell’edificio presentassero poche interruzioni. Per questo motivo, per il garage è stato deciso di utilizzare un portone industriale Hörmann modificato, che potesse essere rivestito. La base del portone per il rivestimento della facciata è costituita dai profili del telaio con riempimento a sandwich in PU. Progettista e concessionario hanno così la possibilità di realizzare le proprie idee in fatto di materiali e design sui profili orizzontali, a condizione che il rivestimento non sia più spesso di 51 mm. Inoltre è stato anche possibile integrare il portone azionato da motore elettrico a filo della superficie nel contenitore edilizio e di proseguire senza interruzioni la grafica della facciata anche in questa zona.

Vista del giardino, dove il design della facciata prosegue sul retro dell'edificio

Vista del giardino, dove il design della facciata prosegue sul retro dell’edificio

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151