Effetto bosco

Tinte green e tonalità del legno per creare un ambiente naturale e suggestivo

Il rovere, il noce e l'acciaio si fondono per realizzare il tavolo Fenice di VG New Trend

Il rovere, il noce e l’acciaio si fondono per realizzare il tavolo Fenice di VG New Trend

Rilassante, intenso e versatile. Il verde è uno dei colori simbolo della natura, mutevole grazie alle molteplici tonalità che ne cambiano il volto e, di conseguenza, rendono gli ambienti e il suo arredamento sempre diversi e particolari. La natura è ricchissima di tonalità di verde, basta pensare al verde luminoso dei nuovi germogli in primavera, al verde lime pieno di energia, al pallido verde salvia o al delicato verde mela, al verde pistacchio, al verde carico dei prati in estate o al verde forte e deciso del muschio e degli abeti nei boschi.

I toni del bosco e del sottobosco, in particolare, sono perfetti per l’autunno, poiché sono carichi e intensi ma al tempo stesso rilassanti e capaci di vestire la casa con un tocco di eleganza. Le sfumature del verde sono adatte a tutti gli ambienti, anche se spesso vengono più spesso utilizzate nella camera e nel salotto, spazi deputati al relax. Il verde evidenzia il benessere, il desiderio di sostenibilità ambientale e di materiali naturali, alla base delle tendenze più attuali del settore delle porte e dell’arredo in genere. Non a caso, il verde si abbina benissimo con i toni del marrone, perfetti per rendere meno protagonista un colore che, usato da solo, sarebbe eccessivo per qualsiasi ambiente. Il marrone, che anch’esso richiama la natura del sottobosco e dei tronchi degli alberi, è ideale per smorzare il verde e dare calore alla stanza. Immaginiamo, ad esempio, un salotto con le pareti dipinte in verde arredato con divani e poltrone dai toni caldi del marrone: il risultato è molto accogliente e invoglia a rilassarsi e passare del tempo in tranquillità. Ma il marrone è anche il colore del legno, uno dei simboli per eccellenza della natura, materiale che ha la innata capacità di rendere molto confortevole l’ambiente.

Per il settore delle porte il legno è sempre attuale, anche se l’estetica tende a cambiare con le mode e i trend del momento. Sono tante le proposte con pannelli dalla superficie materica, con venature ben marcate ed evidenziate, ottenute con finiture particolari che, a volte, creano tonalità insolite anche grazie all’abbinamento di diversi tipi di tranciati. Soluzioni che, spesso, tengono conto dell’ecosostenibilità, con lavorazioni che rispettano l’ambiente sia nei materiali che nei procedimenti. Ne sono esempio i legni certificati, provenienti da piantagioni create appositamente per coltivare alberi da cui ottenere pannelli e componenti per realizzare porte ed elementi d’arredo oppure finiture totalmente naturali ed ecologiche. Ma sono numerose anche le porte che propongono finiture dall’effetto legno, ottenute con finiture sintetiche antigraffio che ne riproducono l’estetica, le venature e le irregolarità. Oltre ad offrire il vantaggio di un’estetica accattivante con un costo più contenuto, le superfici di queste porte sono pratiche, antigraffio, e non necessitano di una manutenzione particolare.

Per creare l’effetto bosco anche una bella porta verde è perfetta, da scegliere nelle tante finiture Ral, dalla gamma cromatica molto ampia. È preferibile optare per una finitura opaca, perché i toni del bosco e del sottobosco sono smorzati, quindi tonalità brillanti e troppo vivaci non sono adatte per ottenere questo effetto. Le stesse linee guida vanno adottate per le colorazioni degli arredi: una bella poltrona, una lampada o un mobile contenitore sono perfetti in verde, soprattutto se abbinati a porte in legno oppure in colazioni crema, nocciola o marrone. Miscelare troppi elementi di colore verde può risultare eccessivo e soprattutto può generare mix poco gradevoli dal momento che non è affatto semplice trovare tonalità uguali; pertanto è meglio puntare sui contrasti che su un effetto tono su tono.

Il gioco degli abbinamenti, infatti, è molto importante per creare la giusta alchimia. Immaginiamo, per esempio, un soggiorno in cui le pareti sono tinteggiate con una colore neutro come il crema, perfetto da abbinare a porte verdi e ad arredi in legno e con colori a contrasto, come il viola, oppure con elementi multicolore. Se invece preferiamo utilizzare porte in legno o con superficie materica ad effetto legno, gli arredi possono essere nelle tonalità del verde, smorzate da tinte neutre, come il crema e l’avorio e il nocciola, ma con accessori a contrasto di colori vivaci.

Efficace, per ottenere un effetto bosco, è anche la scelta di dipingere una parete dell’ambiente in verde e utilizzare una porta rasomuro nella stessa finitura, a scomparsa totale, oppure in legno per metterla in risalto. Per un effetto ancora più forte, la soluzione può essere una singola parete a boiserie in legno, con il resto dell’arredo in verde, crema e marrone.

 

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151