Voglia di serenità

Rose Quartz e Serenity sono i colori per il 2016, portatori di un rilassante senso di tranquillità

Appartiene alla collezione 1000 Colours di Gidea, la porta laccata opaca come la parete attrezzata, entrambe disponibili in tutti i colori Ral. È il modello Vetra 1V con vetro a specchio

Appartiene alla collezione 1000 Colours di Gidea, la porta laccata opaca come la parete attrezzata, entrambe disponibili in tutti i colori Ral. È il modello Vetra 1V con vetro a specchio

Con una pennellata di rosa e di azzurro, il 2016 tinge di ottimismo e di tranquillità l’arredamento, la moda, la bellezza e – perché no – anche la vita di tutti i giorni. Artefice di questo nuovo vento cromatico è Pantone Color Institute, autorità mondiale nel campo del colore, che ha eletto tinte dell’anno il Rose Quartz (un rosa delicato come la pietra semipreziosa) e il Serenity (azzurro cielo tenue e chic).

Per la prima volta non è stato scelto un solo colore, ma due diversi, pur con alcune caratteristiche simili: entrambi sono delicati e tenui e, secondo gli esperti Pantone, soddisfano la voglia di equilibrio e di sentirsi rassicurati, desideri oggi più che mai predominanti. E in un mondo dove la fuga dalla tecnologia e dalla frenesia della vita quotidiana cerca il suo naturale appagamento nel benessere, come antidoto allo stress, il paradigma della scelta di pantone sconfina nella cromoterapia. Uniti, Serenity e Rose Quartz mostrano un equilibrio che oscilla tra il caldo e accogliente del rosa e il freddo e tranquillo del blu, generando un’alchimia di rilassamento, ordine e pace.

Colori sfumati, delicati, che si possono mixare tra loro per creare quell’agognato senso di relax, in cui immergersi una volta giunti a casa. Tonalità di gusto decisamente femminile che portano un tocco glamour ed elegante nell’arredo. L’ideale è abbinarli tra loro e combinarli con il crema, oppure con altre nuance pastello in grigio, verde, giallo, ametista o pesca, creando un insieme di tinte sfumate. Per non perdere il senso di serenità che si desidera trasmettere, meglio evitare gli abbinamenti con tonalità forti e decise, ma anche con rosa e azzurri troppo squillanti e vivaci, e preferire invece toni soft e delicati: per accenderli basta osare con l’oro e l’argento, dosati con parsimonia e utilizzati per dettagli e accessori, per esempio per lampade o cuscini.

Sulle pareti, il rosa pastello è più adatto per gli ambienti della zona giorno poiché dona luminosità e li fa apparire più grandi, mentre l’azzurro, rendendoli più freddi, è più adatto per lo studio. Per dare un tocco più creativo, l’azzurro può essere utilizzato per tinteggiare il soffitto, creando un effetto cielo, oppure una sola parete per catalizzare l’attenzione su di essa. Se le pareti sono dipinte in rosa o in azzurro è preferibile che la porta sia in bianco, crema o perla, con pannello liscio, dal design essenziale e lineare, che mette in risalto la corposità delle due tinte. Se invece le pareti sono chiare, per la porta si può optare per una tonalità rosa o azzurro pastello oppure in legno in tonalità chiara, come il frassino o il rovere, che bene si abbinano con questi colori delicati, aggiungendo un tocco di naturalità tipica del materiale. Se non si vogliono interruzioni visive, si può optare per una parete interamente dello stesso colore, con una porta molto minimale, da dipingere o rivestire come la parete.

Nell’arredo, in rosa quarzo si possono scegliere degli elementi complementari come le lampade o un tappeto, oppure un pezzo importante come il divano o le poltrone, pronte a dare un tocco inaspettato, ma anche sofisticato all’arredamento della zona giorno. L’azzurro è perfetto per il divano, ma anche per le poltrone oppure il rivestimento del letto. Inoltre, questi colori, sono utilizzati anche per alcuni elettrodomestici: pensiamo, per esempio, a un frigorifero azzurro in una cucina crema, oppure a un robot o un frullatore, piacevoli e decorativi, a vista sul piano di lavoro.

Sia il Rose Quartz che il Serenity si possono usare da soli, ma il rischio, soprattutto per il rosa, è quello di creare un ambiente troppo fiabesco e da casa delle bambole. Una valida alternativa è creare un contrasto tra il rosa e il nero, oppure il grigio scuro, insolito e particolare che, può essere reso più caldo e accogliente integrandolo con elementi in legno, da utilizzare sia per l’arredo, come un bel tavolo e una credenza, sia per la porta, con venature in evidenza. Il Serenity si può abbinare ad altri azzurri polverosi, come il carta da zucchero, per creare un tono su tono particolare, oppure può essere ravvivato da accessori in blu, sconfinando però nei toni del mare e cambiandone l’interpretazione. Inoltre, si abbina benissimo con nuance delicate come il crema e con il legno, utile anche in questo caso per trasmettere un maggiore senso di calore all’ambiente.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151