Y Generation: la casa trasformabile dei Millennials

In un mondo sempre più frenetico, anche la casa evolve continuamente vestendosi con arredi dalla vocazione trasformista

Delineo Industrial è il nuovo modello della linea Scenario di FerreroLegno. Qui nella versione con quattro ante scorrevoli e con scorrimento incassato a soffitto, con profilo nero e cristallo trasparente extrachiaro

Cambia il modo di intendere e vivere la casa, che diventa più flessibile e provvisoria. È una delle particolarità dei modi di abitare dei Millennials, giovani nati tra la metà degli anni Ottanta e il 2000 (16-35 anni), chiamati anche Generazione Y. Oltre 11 milioni di italiani cresciuti con la tecnologia in tasca, sempre o quasi, connessi al web e attivi sui social media. Il lavoro, se c’è, è flessibile e questo porta a vedere la casa in modo diverso dal tradizionale.

Nell’arredo amano mischiare elementi costosi ad altri economici e ciò che acquistano non è per la vita, a eccezione dei mobili in legno massello e di eventuali pezzi d’antiquariato ereditati. Sono questi alcuni degli aspetti che emergono dalla ricerca qualitativa di FederlegnoArredo dedicata al tema “Millennials e il mercato italiano del mobile”, realizzata da Pambianco Strategia di Impresa.

Questa nuova generazione ama personalizzare la propria casa sperimentando, è attenta all’ecosostenibilità e ai materiali green. Riconosce il lusso come “esperienza e autenticità” e ritiene il design un fattore importante, pur essendo molto attenta al budget. I suoi rappresentanti sono nativi digitali e per questo apprezzano le soluzioni “smart e intelligenti”, come i controlli a distanza e la domotica. Cercano informazioni in Internet, danno importanza al passaparola e si lasciano influenzare da pareri di altri frequentatori dei social. Per orientarsi all’acquisto guardano le tendenze su Pinterest e Instagram, visitano gli showroom per toccare con mano i prodotti e poi acquistano nell’e-commerce, soprattutto i complementi. Aperti alla sperimentazione, ma anche perché ritengono che ci sia troppa omologazione tra i progetti, la generazione Y non considera architetti e interior designer ai primi posti nelle fonti di orientamento.

Per i Millennials la casa è flessibile, dinamica e in continua trasformazione, quindi anche i mobili devono esserlo per adeguarsi alle esigenze in evoluzione. Qualche esempio? Divani che cambiano forma, che non significa il tradizionale divano-letto, ma una seduta composta da grandi cuscini che si spostano per creare configurazioni diverse in base alle necessità. Arredi che hanno più funzioni, come poltrone che diventano un tavolino, oppure che si possono trasferire da una stanza all’altra o da una casa all’altra adattandosi ai diversi contesti. Ne sono esempio le lampade wireless, senza filo e non vincolate dalla presa elettrica, che si spostano dove si preferisce, anche fuori casa. Mobili in cartone leggeri e flessibili, apparentemente precari, ma pratici da montare in totale fai-da-te e, ovviamente, smontabili e trasferibili.

La percezione dell’abitazione è in cambiamento, ma non solo per i Millennials. Le case diventano sempre più piccole e gli ambienti, inevitabilmente, tendono ad avere più utilizzi. Sfumano quindi le differenze nette tra uno spazio e l’altro, che diventano più fluide, e gli ambienti tendono sempre più ad assomigliare a open space, in cui il soggiorno diventa ufficio o camera da letto, mentre la cucina viene vissuta in tanti momenti della giornata. E così, gli arredi devono adattarsi agli spazi, trasformarsi, avere più funzioni, migrare… La libertà contagia anche gli elementi strutturali, come radiatori e caminetti, che oggi sono disponibili su ruote, completamente svincolati dalle pareti.

Il concetto di mobilità si declina poi alle case trasportabili su strada che, in circa 30 metri quadrati, offrono tutti gli spazi indispensabili per vivere. L’idea, quindi, è di una casa che ti segue ovunque vai. E se la famiglia aumenta? È possibile combinare più moduli – ovviamente dotati di tutti i comfort tecnologici – impilandoli su una struttura a griglia.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151