Un tuffo nel blu

La casa diventa fresca e rilassante se giocata nei toni di blu, azzurro e bianco

blu

Stylea di Rete Point Fort Fichet è una porta blindata in classe 3 antieffrazione, che può avere diversi rivestimenti, anche con inserti inox, giochi di linee e forme, quadrangolari e circolari o con vetrature, ma anche più classici e ad effetto legno

Arriva l’estate e cresce la voglia di mare, ma anche il desiderio di rinnovare la casa con un look fresco. I colori estivi per eccellenza, ovvero blu e azzurro – che richiamano il mare e il cielo – sono la soluzione ideale. Colori che trasmettono un piacevole senso di relax, perfetti per la casa delle vacanze, ma anche di città per creare un proprio angolo in stile marinaro, per esempio il soggiorno o la camera da letto.

Accanto a queste tinte, non deve mancare un tocco di luminosità, quindi spazio anche al bianco sulle pareti, nell’arredo o nei complementi. Nell’insieme, però, devono predominare il blu e l’azzurro, con le loro infinite sfumature dal celeste al turchese, oppure mixati nei toni pastello e nelle varianti più piene e cariche per creare contrasti d’effetto.

Meglio scegliere arredi semplici e lineari nelle tonalità dell’azzurro-blu, a cui si possono aggiungere madie e mobiletti contenitori decapati, dall’effetto vissuto, oppure sedute in rattan e vimini dai toni chiari. Non possono mancare i simboli del mare, quindi pesci, coralli, stelle marine, conchiglie, barche e velieri, ancore, reti e nodi marinari. Elementi che possono decorare cuscini, lenzuola, tovaglie, ma anche lampade da tavolo e oggetti dalle forme particolari: per esempio, portacandele o lanterne, ma anche schienali di poltrone e divani.

Spesso sono i dettagli a fare la differenza e caratterizzare uno stile: infatti, con questi simboli si possono arredare anche le pareti, con quadri e stampe, oppure creare oggetti personali, come un centrotavola con una ciotola in vetro e all’interno conchiglie raccolte sulla spiaggia adagiate su un letto di sabbia. Se la parete è bianca, una porta laccata nei toni del blu o dell’azzurro diventa protagonista, lasciando lo sfondo bianco a illuminare l’insieme. Viceversa, se la parete è azzurra, è una porta bianca a dare un tocco di luce: laccata, semplice e lineare, oppure con superficie in legno sbiancato, che mostra il suo effetto materico richiamando il legno delle barche.

Ottima soluzione è anche una porta in vetro: incolore o azzurra, trasparente o satinata per creare un effetto “vedo non vedo”, oppure decorata con una serigrafia a onde o cerchi, che riflette la fluidità e il movimento dell’acqua del mare. Per chi vuole osare è possibile optare per una parete con carta da parati decorata con simboli marini, come conchiglie e pesci: una soluzione di grande effetto e caratterizzazione, da abbinare a una porta bianca.

Attenzione va posta anche all’abbinamento con il pavimento. Un parquet o un gres porcellanato dai toni chiari come il beige o il grigio può essere un’ottima soluzione. In ogni caso è meglio evitare le tonalità scure che appesantirebbero l’insieme. Inoltre, un pavimento chiaro può mettere in risalto un tappeto particolare con un decoro marinaresco, insolito ma, essendo un accessorio, è anche possibile cambiarlo se vogliamo rinnovare il look dell’ambiente.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151