Saint-Gobain vince il premio Sodalitas Social Award 2017 per il progetto di economia circolare

Da sinistra Margherita Nicoletti, Direttore per la Responsabilità Sociale d’Impresa per la Delegazione Generale Mediterranea di Saint-Gobain e Patrizia Borroni, Direttore Comunicazione Esterna per la Delegazione Generale Mediterranea di Saint-Gobain ritirano il premio

Gy.Eco, il progetto di economia circolare realizzato da Saint-Gobain, ha vinto il premio speciale “Aziende quotate” del Sodalitas Social Award 2017, il riconoscimento promosso da Fondazione Sodalitas, l’organizzazione italiana di riferimento sulla sostenibilità d’impresa a cui aderiscono più di cento aziende leader di mercato.

Il Premio, giunto alla 15ˆ edizione, ha contribuito negli anni a diffondere la cultura della sostenibilità d’impresa in Italia e a far crescere la comunità di aziende per cui la sostenibilità rappresenta un riferimento strategico fondamentale.

Saint-Gobain, col suo progetto Gy.Eco, ha affrontato e risolto il problema degli scarti a base gesso, provenienti dal mondo delle costruzioni e demolizioni, attraverso la messa a punto di un innovativo sistema “mobile” dedicato alla loro gestione e recupero. Il sistema garantisce il recupero del 95% del materiale di scarto attraverso la produzione di una nuova materia prima, certificata, equivalente al gesso naturale.

Il Sodalitas Social Award 2017 è stato assegnato alle iniziative più efficaci nel contribuire alle sfide al centro dei Sustainable Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite. In particolare, il premio “Aziende quotate” è andato alla migliore iniziativa realizzata da un’azienda quotata per rilevanza dell’impegno e della sua efficacia nel prevenire un futuro sostenibile.

Il Gruppo Saint-Gobain con il massimo sforzo” ha dichiarato Gianni Scotti, Presidente ed Amministratore Delegato della Delegazione Mediterranea, “è impegnato su scala globale nello sviluppo di tecnologie produttive e di prodotti sempre più avanzati in termini di riduzione dell’impatto ambientale con l’impegno quotidiano di 3.500 ricercatori. In particolare Saint-Gobain in Italia è già best in class in due programmi specifici di economia circolare, riconosciuti e finanziati dai fondi Life dell’Unione Europea”.

Menzione anche nella categoria alleanza “lavoro, pari opportunità e diritti umani” per il progetto sviluppato da Saint-Gobain con il carcere di Torino attraverso percorsi di formazione edile rivolti ai detenuti più meritevoli.

Il progetto “Liberare le competenze ed arrestare gli sprechi” grazie a Saint-Gobain ha offerto la formazione teorica e pratica a ben 36 detenuti per coibentare le pareti perimetrali della palazzina degli uffici del carcere. Gli stessi dipendenti dell’azienda hanno svolto le formazioni all’interno della struttura carceraria, preparando i detenuti ad un futuro reinserimento professionale nella società e, allo stesso tempo, aiutandoli a ristrutturare la palazzina destinata alla custodia delle detenute madri con i propri figli (progetto “Liberi Bimbi”).

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151