Case di Luce, PS Architetture

Case di Luce

Case di Luce a Bisceglie, in Puglia, ha contribuito in maniera sostanziale al recupero di un quartiere semi periferico della città a rischio degrado, realizzando il più grande edificio in canapa e calce d’Europa.

L’intervento, curato da PS Architetture e realizzato da Pedone Working di Bisceglie (BT), si fonda su un approccio integrato che ha saputo valorizzare le caratteristiche bioclimatiche del luogo sfruttando tecniche costruttive della tradizione mediterranea, come serre solari e coperture a vela, ma anche materiali innovativi e prodotti dalle prestazioni energetiche particolarmente elevate.

Prima tra tutti la canapa che, unita alla calce, è stata utilizzata per l’involucro in Biomattone® e Natural Beton®: un particolare composto riciclabile, biodegradabile e in grado di assorbire grandi quantità di CO2 dall’ambiente.

L’edificio ha serre solari che massimizzano la captazione passiva dell’energia solare termica e sono elemento di mediazione tra interno ed esterno. Inoltre, la copertura a vela inclinata a sud/sud-est accoglie un impianto rinnovabile che permette di ottimizzare l’equilibrio energetico della struttura.

Grande attenzione è stata posta alla ricerca del migliore soleggiamento, orientando l’edificio in direzione Sud-Est e lavorando alla conformazione della facciata che, piegandosi ad ogni piano con una geometria diversa, consente, in inverno, alla luce di penetrare evitando la proiezione delle ombre sulle serre sottostanti e , nel periodo estivo (con il sole maggiormente zenitale), alle ombre portate delle serre di ombreggiare i corpi vetrati delle serre sottostanti.

Per evitare il fenomeno del surriscaldamento estivo degli ambienti interni, la pareti cieche delle serre sono rivestite in sughero bruno a faccia vista invece le chiusure vetrate diventano completamente apribili trasformando così, nella stagione estiva, lo spazio della serra da interno ad esterno e fruibile alla pari dei balconi.

L’edificio è NZEB (Nearly Zero Energy Building), certificato CasaClima Gold grazie ad un bilancio tra energia prodotta e consumata prossimo allo zero, vincitore del premio “Green Awards Building 2016” e, recentemente, progetto più votato dal pubblico alla quindicesima edizione dei CasaClima Awards 2017.

Per coniugare sicurezza e isolamento termico sono state scelte le porte blindate Dierre della linea Synergy Out che, grazie al telaio brevettato in PVC con anima in acciaio, raggiungono valori di isolamento da primato, con una trasmittanza 7 volte più bassa di quella di un telaio tradizionale: Uf di 1.1 W/(m2 K) contro 7.

Un dato che risolve in modo definitivo i problemi di condensa nelle stagioni fredde, evitando danni al rivestimento di cornici e porta, e migliora sensibilmente le prestazioni dell’intero serramento bloccando le dispersioni di calore in tutte le stagioni e riducendo le spese di climatizzazione e riscaldamento.

Sono 77 i mm di spessore della porta Synergy Out. 5 le diverse caratteristiche di protezione: antieffrazione in Classe 3, tenuta all’aria in Classe 4 e tenuta all’acqua in Classe 8A ma anche insonorizzazione e soprattutto isolamento termico secondo i più recenti standard CasaClima (Ud) 1,3 W/(m2K) di serie e fino a 0,6 W/(m2 K) con extra).

Porte blindate Dierre della linea Synergy Out

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151