Golan House, Pitsou Kedem

Kedem

Dal fronte esterno appare come una scatola bianca chiusa, priva di qualsiasi decorazione ma Golan House progettata dallo studio di progettazione Pitsou Kedem (Pitsou Kedem, Raz Melamed, Irene Goldberg) a Tel Aviv, è una residenza privata di 350 metri quadrati di superficie costruita su una superficie totale di 500 metri giocata sui contrasti.

Minimale, ma elegante, all’interno lunghe linee orizzontali si dipanano, collegando l’abitazione all’ambiente circostante. Le grandi finestrature donano luminosità agli ambienti, consentono alla luce naturale di penetrare nella struttura durante il giorno e all’illuminazione artificiale di filtrare all’esterno durante le ore notturne.

È lungo questo gioco di comunicazione ininterrotta fra interni ed esterni che si sviluppa il concept del progetto, che utilizza un linguaggio severo, il cui rigore è compensato dalla gioiosità della luce naturale che penetra l’abitazione creando movimento e dinamismo. Luci e ombre danno vita a un movimento ripreso e rinforzato dal gioco di superfici e linee verticali e orizzontali solo apparentemente casuale.

Il candore della bianca facciata esterna è interrotto dalla porta d’ingresso blindata Synua di Oikos Venezia, certificata antieffrazione classe 3. Un altro contrasto cercato e voluto, un’ulteriore conferma al gioco di opposti che caratterizza l’intera villa. Gres porcellanato nero assoluto è il rivestimento esterno, che attira subito lo sguardo e rende la porta d’ingresso un fulcro, sia visivamente che simbolicamente. E’ il punto d’accesso al mondo privato, il punto di collegamento tra interno ed esterno.

Il contrasto viene attenuato, volutamente, dalla presenza della fascia in acciaio che riprende il gioco di convivenza di linee e luci contrastanti, ma soprattutto dal sistema Synua wall System che, sfruttando la perfetta complanarità della porta, consente di rivestire la parete con lo stesso materiale della porta stessa.

Il rivestimento interno di Synua è lo stesso scelto per quello esterno in gres porcellanato nero assoluto a 9 settori, di cui uno in acciaio, con profili e carter in alluminio. Una scelta che conferma il dialogo tra interno e d esterno e amplifica l’eleganza degli interni conferendo un tocco raffinato e lussuoso nonostante il rigore. Il nero assoluto, inoltre, è utilizzato anche per le scale interne ed esterne, la ringhiera, le colonne.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151