TWINSET, BP Architects, Silvio Binini, Emanuele Piccinini

TWINSET

Un fabbricato industriale degli anni ’70 è stato trasformato in una prestigiosa ed efficiente sede aziendale: si tratta di TWINSET, azienda internazionale nel settore dell’abbigliamento, la cui nuova sede a Carpi è stata progettata dallo studio BP Architects di Reggio Emilia.

La nuova facciata è realizzata con sistema di facciate continue Schüco Italia e racchiude i volumi d’ampliamento, ma corona anche un corposo intervento di miglioramento sismico e ristrutturazione delle aree produttive. Le facciate sono stata customizzate e personalizzate in base alle esigenze dei progettisti e della committenza.

Entrati nella hall, una scenografica scala elicoidale distribuisce le show room per la presentazione delle collezioni, la sala per le sfilate, la terrazza per gli eventi, l’ufficio stilistico con i laboratori per la prototipazione, le campionature e il ricevimento dei fornitori, oltre agli uffici e agli spazi di supporto, fra cui un’area fitness riservata ai dipendenti.

Il progetto – spiegano Silvio Binini e Emanuele Piccinini (BP Architects) – è frutto del concept vincitore del concorso di idee che, nel corso del tempo, si è notevolmente evoluto rispetto alla sua prima versione per rispondere al meglio alle esigenze funzionali e di immagine del committente. Il tema architettonico originario – disegnare una nuova facciata rappresentativa per il capannone esistente – si è infatti trasformato nella progettazione di un volume destinato alle attività direzionali, commerciali e tecnico-creative che, come un vero e proprio “vestito” architettonico, circonda su due lati la struttura produttiva. Abbiamo perciò puntato su un involucro edilizio in grado di esprimere l’immagine sincera e leggera che individua il brand. I prospetti sono composti da singole fasce trasparenti aggettanti, il cui morbido disegno è plasmato per avvolgere la sagoma dell’edificio retrostante.”

Continuità e dinamismo distinguono le facciate dal marcato andamento orizzontale e caratterizzate da un’ampia rientranza posta in corrispondenza dell’ingresso principale. Le vetrate sono scandite da elementi frangisole inclinati, realizzati in rame, che arricchiscono le superfici trasparenti donando plasticità e qualità materica all’insieme.

Per definire al meglio gli aspetti tecnici del progetto, lo studio BP Architects si è avvalso del Servizio di Assistenza al Progettista (SAP) di Schüco Italia e della consulenza dell’ing. Fausto Cattivelli, professionista di grande competenza nella progettazione di facciate continue. La progettazione e la realizzazione è stata curata da AZA Aghito Zambonini.

Per il progetto sono state impiegate soluzioni di facciata Schüco FW60+ SG in una variante personalizzata, equipaggiate con apribili a loro volta customizzati Schüco AWS 114.SI. Per offrire una resistenza statica ottimizzata alle forze di torsione generate dal vento sui frangisole è stato studiato e prodotto un profilo customizzato completamente in alluminio, senza rinforzi in acciaio. La definizione degli elementi strutturali, nel rispetto degli ingombri architettonici, è il risultato di verifiche FEM e simulazioni inerenti il movimento dell’involucro alle azioni del sisma e del movimento nel tempo dei solai prefabbricati.

Anche i profili in alluminio che costituiscono i montanti di facciata sono customizzati, al fine di soddisfare i requisiti imposti da un capitolato tecnico molto selettivo – spiega Gianluca Bortot, Responsabile tecnico di AghitoZambonini Spa – Le facciate assicurano un controllo ottimale dell’irraggiamento solare, a garanzia del comfort interno e del contenimento dei consumi energetici. La vicinanza con l’autostrada, inoltre, ha reso necessari parametri fonoisolanti di altissimo livello. L’abbattimento acustico è compreso fra 44 e 48 dB, a seconda dell’esposizione delle vetrate, con prestazioni verificate on-site che, in alcuni casi, sono perfino superiori ai requisiti previsti dal progetto.”

Schüco FW 60+ SG è un sistema per facciate elegante e performante. La versatilità è una delle sue caratteristiche più interessanti: la snellezza dei giunti, con profili visibili solo internamente, conferisce alla facciata un’immagine completamente trasparente, mentre l’ampia gamma di profili e copertine consente di enfatizzare la verticalità oppure l’orizzontalità del disegno architettonico. Le facciate si prestano all’installazione di vetrate doppie e triple di tutte le tipologie, comprese quelle semi strutturali, e permettono di ottenere prestazioni rispondenti anche allo standard Casa Passiva.

Foto di Daniele Domenicali

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151