La finestra che arreda

Sempre più bella, la finestra cambia pelle e trasforma la facciata con carattere. Senza dimenticare le prestazioni

finestra

La finitura in poliuretano bianco a stampo unico e senza giunture rende la finestra Velux Integra durevole nel tempo e senza la necessità di alcuna manutenzione. Per le finestre con la finitura legno/poliuretano è stato utilizzato un legno speciale termotrattato Termotecnology, che contiene il 50 per cento di acqua in meno e isola il 24 per cento in più rispetto al materiale tradizionale. Per la gestione di Integra, il nuovo Control Pad consente di scegliere tra otto programmi predefiniti o crearne di personalizzati. Un sensore predisposto aziona in automatico la chiusura della finestra alle prime gocce di pioggia, mentre il nuovo motore garantisce il 75 per cento in più di silenziosità

La finestra è uno degli elementi che più caratterizzano esteticamente l’aspetto compositivo dell’involucro edilizio, oltre a essere determinante nel creare il rapporto tra i pieni e i vuoti sulla facciata. La tipologia e la disposizione delle aperture facilitano inoltre l’individuazione dello stile architettonico dell’edificio cui appartengono, da quelle classiche contraddistinte dal timpano superiore e dalle colonnine laterali alle più contemporanee vetrate continue con il telaio minimale.

Qualunque siano la forma e lo stile, le finestre sono una delle maggiori cause di dispersione termica, ma è pur vero che sono l’elemento dell’involucro che offre uno dei maggiori contributi per raggiungere la massima efficienza energetica, sapendosi adattare ai vari contesti climatici vista la vasta offerta del mercato, nella quale è senz’altro possibile trovare le soluzioni più adatte a ogni situazione.

I modelli oggi disponibili sono il risultato della combinazione di materiali e processi produttivi all’avanguardia, altamente performanti a livello di isolamento termo-acustico e testati per resistere alle peggiori intemperie, ma anche per contribuire al comfort abitativo favorendo il ricambio dell’aria, per una corretta aerazione, garantendo al contempo un’ottima tenuta. Prestazioni high-tech che non trascurano però l’aspetto estetico, il cui impatto diventa sempre più forte anche grazie ad accorgimenti tecnici all’avanguardia.

Basta pensare alle parti vetrate che possono oscurarsi a comando, oppure assumere dimensioni sempre maggiori – come negli alzanti scorrevoli – mantenendo le stesse proprietà di sicurezza antinfortunistica in caso di rottura. Anche la finestra per tetti evolve: i modelli più attuali, per esempio, abbinano la funzionalità della versione con le ante poste in verticale alle potenzialità del lucernario, assemblando le due tipologie in un unico elemento, senza soluzione di continuità.

Ma non è tutto. Nell’era dell’IoT, la finestra sta diventando un componente dell’organismo edilizio sempre più autonomo e versatile, la cui movimentazione può essere programmata e controllata anche a distanza grazie alla presenza di sensori di chiusura automatica delle ante in caso di maltempo.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151