Villa sul Lago di Garda, Gianfranco Sangalli

La villa sia trova a Toscolano-Maderno (Brescia) e offre una bella vista del lago di Garda

La volontà di dialogare con i terrazzamenti dell’area e di accompagnare la naturale morfologia del terreno sulle colline che circondano il Lago di Garda, ha guidato l’architetto Gianfranco Sangalli nella realizzazione di una residenza che pone nell’equilibrio la sua essenza. L’impostazione planimetrica dell’abitazione, sviluppata su tre livelli di cui uno sotterraneo per l’autorimessa e i vani tecnici, è stata calibrata in modo da mitigarne la presenza nella vegetazione, tanto che la percezione sia dalla strada che dal lago è praticamente nulla.

Introdotto da una suggestiva piscina, il corpo principale dell’edificio si protende verso il panorama grazie alle ampie pareti vetrate, protette da murature in calcestruzzo a vista o rivestite con materiale lapideo. Le terrazze e i porticati adiacenti, articolati perpendicolarmente su due lati, scandiscono l’equilibrio tra pieni e vuoti, trasformando il giardino in una sorta di patio su cui si affacciano sia la zona giorno che la zona notte, rispettivamente al piano terra e al piano primo.

L’edificio mette in relazione il paesaggio con gli spazi esterni ed interni. Da un lato le ampie specchiature trasparenti che compongono la facciata principale, realizzate con le soluzioni in alluminio Schüco, garantiscono la continuità di visione e fruizione tra ambienti domestici e natura circostante. Dall’altro, le murature rivestite in Pietra Piasentina Iaconcig si rapportano ai terrazzamenti dell’intorno per la loro matericità, quasi a voler avvolgere l’abitazione in un guscio tettonico ispirato alla tradizione locale.

Per la realizzazione delle pareti vetrate terra-cielo del grande living, così come per quelle delle camere da letto al piano superiore, sono stati scelti gli scorrevoli in alluminio Schüco ASS 70 HI (High Insulation), i cui profili dall’estetica minimale non solo hanno consentito di massimizzare la quantità di superficie trasparente e la luminosità degli ambienti, ma hanno anche permesso di raggiungere elevate performance termiche, acustiche e di sicurezza (classe antieffrazione RC2).

A queste soluzioni sono stati affiancati i sistemi in alluminio per facciate Schüco FWS 50 utilizzati, in combinazione con la porta Schüco ADS 75, per la realizzazione delle vetrate dell’ingresso, e le finestre in alluminio Schüco AWS 75 BS, i cui telai sono invisibili dall’esterno. Le specchiature adottate, realizzate e installate da Pitra di Trenzano (BS), hanno permesso all’architetto di dematerializzare l’involucro, valorizzandone da un lato la leggerezza delle linee fisionomiche e dall’altro l’armonia dei materiali scelti per i rivestimenti, affini alle caratteristiche dominanti del paesaggio.

Pietra, cemento a vista, vetro e metallo sono gli elementi che guidano il visitatore alla scoperta degli spazi interni fin dall’ingresso, caratterizzato da una scala scenografica con struttura in acciaio, gradini in Pietra Piasentina e parapetti in cristallo stratificato. L’ampia zona giorno, introdotta da un camino in bioetanolo a filo pavimento che completa otticamente una parete sospesa, è stata disposta in modo da poter godere da ogni prospettiva della spettacolare vista lago ed è stata arredata con soluzioni dall’estetica volutamente essenziale.

Fotografie Filippo Simonetti

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151