A scuola in collina

Scuola primaria Roberto Mazzetti, Studio Contini

Una scuola con una vista sui colli tosco-emiliani progettata secondo i concetti dell’edificio “energia zero”

scuola

Il tetto dell’edificio è parzialmente ricoperto dal verde e ospita numerosi pannelli fotovoltaici

Lungo il percorso storico della Mille Miglia, sulla strada della Futa tra Bologna e Firenze, sorge Loiano, nel cuore delle colline tosco emiliane. In quest’area di interesse paesaggistico dell’appennino bolognese è stata recentemente inaugurata la nuova scuola primaria Roberto Mazzetti. A firmare il progetto lo studio Contini che, in fase di progettazione, seguendo una tradizione oramai consolidata, è partito dalla ricerca di un rapporto armonico con il contesto geografico e del benessere dei futuri utenti.

La nuova scuola, terminata e collaudata in soli dodici mesi, è caratterizzata da una struttura in cemento armato e legno. L’accesso consta di una grande area esterna, in parte rivestita con una pavimentazione e in parte occupata da un grande prato verde su cui si affacciano una serie di vetrate. I volumi dell’edificio, che seguono un andamento a L, sono stati in parte interrati per poter creare due piani distinti per le classi e i laboratori, ma soprattutto per limitarne l’impatto visivo a monte. La costruzione, infatti, è pensata per integrarsi quasi totalmente nel paesaggio: la struttura è poco invasiva e caratterizzata da un tetto piano parzialmente ricoperto dalla vegetazione.

La facciata est è ritmata dalla presenza di tre elementi aggettanti che fanno da cornice alle grandi finestre delle aule didattiche

Sul fronte est, la facciata alterna materiali differenti, balconi aggettanti e una serie ritmata di finestre con forme e dimensioni diverse. Tutti gli infissi, che regalano alle aule e agli spazi adibiti ad altre attività scolastiche ampie vedute sul paesaggio circostante, sono in legno e alluminio, con profili ridotti che si combinano perfettamente con l’aspetto architettonico moderno e pulito delle facciate. Per fornire il giusto oscuramento agli ambienti interni è stato impiegato un sistema di tende a rullo su telaio in alluminio, sia all’interno che all’esterno.

L’aula destinata alle attività artistiche è delimitata da ampie vetrate con serramenti in legno

La distribuzione degli interni, segue i nuovi indirizzi del Ministero dell’istruzione italiano sull’edilizia scolastica ed è frutto anche di un percorso partecipativo con le principali componenti scolastiche. Questo spazio è caratterizzato da grandi pareti vetrate che delimitano i laboratori e dalla forte presenza del legno, principalmente utilizzato a vista nei solai, nelle scale, nei serramenti e negli arredi interni “con l’obiettivo di una percezione domestica e accogliente degli spazi scolastici a disposizione dei bambini e del personale scolastico”. Grandi spazi luminosi dove al legno è accostato al cemento e ad un coloratissimo linoleum declinato nelle tonalità di un giallo sole per la pavimentazione.

Al piano inferiore la mensa è caratterizzata da un’ampia vetrata ad angolo che regala all’interno grande luminosità

L’intero edificio, con una struttura in cemento e legno, rientra nella classificazione energetica A4 ed è costruito secondo i concetti dell’edifico NZB (Zero Emission Energy Building) grazie alle alte prestazioni dell’involucro e al sistema impiantistico integrato alla produzione di energia elettrica dei pannelli fotovoltaici.

Foto di Davide Galli

Particolare della facciata interna con i soffitti del tetto aggettante in panelli di X Lam di legno massiccio. I profili delle finestre sono in legno e alluminio

SCUOLA PRIMARIA  
Dove: Loiano (Bologna)
Progetto architettonico e direzione lavori: arch. Marco Contini e arch. Sara Chiari dello Studio Contini (Torrechiara, Parma)
Collaboratori: arch. Matteo Zaccarelli
Impresa costruttrice: Ferruccio Maestrami (Loiano, Bologna)
Superficie totale costruita: 7.426 metri quadrati
SERRAMENTI
Finestre: in legno e alluminio, modello Futura di PB Finestre
Lucernari: modello PR60 Lamilux di Greenlux
Sistemi di oscuramento: modello Modelscreen 410 di Model System Italia
Porte interne ed esterne: in legno, di PB Finestre

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151