Celestino Sanna: Grafica razionale

Artigianato e arte moderna ispirano Celestino Sanna nella ricerca dell’armonia tra porte e arredo

Il rivestimento con effetto tridimensionale sulle porte Solid Light rende la superficie dinamica, con giochi di luci e ombre. Qui è nel motivo Tema con finitura laccata rossa

Per Celestino Sanna, professione designer, l’ispirazione nasce dal saper fare artigianale. «Sono profondamente legato alla Sardegna, la mia terra di origine, e inevitabilmente mi porto dentro l’insegnamento dei grandi maestri dell’artigianato locale. Tradizione e artigianato sono per me un bagaglio culturale da preservare e tramandare» confessa a Porte & Finestre. «E poi, dall’incontro razionale e progettato di tradizione artigianale e tecnologie innovative possono nascere idee interessanti».

Oltre a questa, ha altre fonti di ispirazione?
In termini d’indagine, a guidare il mio design è la grafica, una grafica razionale. Nei settori di attività, seppur molto diversi tra loro, cerco di mantenere una mia identità con riferimenti stilistici all’arte moderna e al razionalismo. In particolare, la mia disciplina formale è legata ai maestri del Novecento.

In tema di porte, ha un suo modello ideale?
Ritengo che non esista una porta ideale, ma una porta che si sposi perfettamente con l’ambiente e si adatti alle esigenze pratiche e stilistiche del cliente. Per questo motivo, con Style House ho progettato delle porte che, pur essendo elementi decorativi molto particolari, si adattano con versatilità a tante soluzioni tipologiche diverse.

La porta, quindi, è anche un elemento d’arredo?
Sì. Solid Light, per esempio, è stata progettata per essere contemporanea e stilisticamente d’impatto, ma anche per trascendere il concetto di porta, trasformandola in elemento d’arredo. La geometria tridimensionale su cui è stata progettata mira a creare scenari decorativi che interagiscono con lo spazio-luce degli ambienti, manifestandosi in giochi tattili e luminosi. Inoltre, i due disegni scelti per la loro superficie ci hanno permesso di realizzare anche pareti integrate con boiserie.

“Tradizione e artigianato sono per me un bagaglio culturale da preservare e tramandare” Celestino Sanna

Sono state adottate delle soluzioni tecniche particolari?
La lavorazione in 3D presenta sempre delle incognite, pertanto abbiamo dovuto calibrare l’inclinazione delle fresature e rendere la modulazione dei pattern omogenea e senza sfasature.

Quanto è importante la decorazione in una porta?
L’elemento decorativo è senz’altro importante, ma lo è quando interpreta lo stile dell’ambiente dove è collocata la porta, sempre rispettando un senso di equilibrio e misura.

Legno, vetro, metallo… quali materiali preferisce?
Oggi i materiali di nuova generazione e le tecnologie connesse sono sicuramente fonte di ispirazione per noi designer. Non ho un materiale preferito, utilizzo ciò che mi ispira in base al progetto che devo presentare. Comunque, ritengo che per la realizzazione di un prodotto commerciale si debbano utilizzare materiali tradizionali come il legno e i suoi derivati.

Tra i materiali di nuova generazione quali ritiene adatti alle porte?
Nelle mie indagini per future applicazioni l’esplorazione spazia tra i materiali utilizzati in altri settori. Mi riferisco, per esempio, a materiali composti come pannelli in cemento-legno, tessuti speciali o vernici scratch shield (autoriparanti dai graffi, usate soprattutto in ambito automobilistico). Li ritengo molto interessanti, ma non sono certo che il mercato sia pronto a recepirli.

A quali colori vanno le sue preferenze?
Caratterialmente al bianco e al nero. Nel mio lavoro, però, utilizzo una palette di colori molto ampia, cercando di trovare soluzioni sempre originali. La tinta della porta è importante quanto tutte le altre dell’arredo, quindi deve essere sempre coordinata e integrata nell’ambiente.

Su quali dettagli punterà nei nuovi progetti?
Con Style House stiamo sviluppando nuove idee su materiali, superfici e sistemi integrati per arredamento a scomparsa che sfruttano il concetto applicato alle porte e, più precisamente, alle soluzioni raso parete. Chiaramente questo implica una ricerca di meccanismi, materiali e finiture in linea con le tendenze di arredo contemporaneo.

Porta e maniglia: binomio inscindibile o scelta di gusto?
La maniglia è molto importante, ma non dovrebbe mai essere invasiva. Nella scelta finale, però, è il cliente a decidere secondo i propri gusti. Se la porta è di forte impatto, come Solid Light, ritengo che siano più adatte maniglie semplici, essenziali e con forme pulite, che escono direttamente dal pannello senza rosette e altri particolari. Quando il pannello presenta una personalità forte, infatti, occorre stare ben attenti a non sovraccaricare gli stimoli visivi per non rischiare di cadere nel kitsch.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151