Bagno: Progetto benessere

Pietra e materiali naturali, effetti e texture speciali rinnovano il bagno. E la porta? Raffinata ed elegante come un complemento d’arredo

benessere

Even di Rimadesio è caratterizzata dalla grafica dei traversi in alluminio presenti su entrambe le facciate. Disegnata da Giuseppe Bavuso, è qui nella versione scorrevole Slim, con stipite sottile, struttura in alluminio colore brown e vetro trasparente grigio

Wellness, comfort, cura del corpo. Il bagno è lo spazio più privato della nostra casa, sempre più spesso arredato con la stessa accuratezza degli altri ambienti della casa. Tra linee squadrate e forme sinuose, prevale l’innovazione tecnologica, che passa dai comandi smart alla multisensorialità, con l’unico obiettivo di un totale benessere.

Le ultime tendenze di design privilegiano le linee pulite ed essenziali ma con tocchi di originalità, come i rubinetti dalle finiture oro antico rosa, il caldo rame o l’effetto setoso delle bruniture. Per i soffioni della doccia, invece, la parola d’ordine è funzionalità, declinata con getti massaggianti e a pioggia tropicale, che trasformano l’igiene personale in un piacevole momento rinvigorente e ristoratore. Tra i materiali prevalgono il legno, che resta il protagonista indiscusso nell’arredo, e le pietre naturali, come il marmo, per piani e vasche da bagno ampie come quelle di una spa. Le forme amano le linee curve e morbide, di ispirazione organica, ma anche le soluzioni sospese che creano un senso di leggerezza, ideale per gli spazi contenuti.

Anche la porta risente del rinnovamento estetico del bagno, diventando essa stessa un elemento che valorizza gli altri componenti presenti. Ampia la scelta, a partire dal classico bianco, ai rimandi dell’azzurro dell’acqua, ai decori a gocce, al vetro satinato. Se il bagno è privato, quindi con accesso diretto dalla camera, si possono scegliere porte a vetri – anche scorrevoli – con effetto vedo non vedo giocato con decori, serigrafie o traversi, creando un sipario dalla scenografia molto personale.

Se, invece, l’accesso al bagno avviene attraverso il corridoio è meglio optare per una soluzione più tradizionale, che meglio protegge la privacy, quindi con anta in legno laccato oppure in laminato, da preferire modelli resistenti all’umidità. Per sfruttare al meglio lo spazio, la soluzione ideale sono i modelli con anta a libro, quindi pieghevole, che ha un ridotto ingombro di apertura, oppure un tipo scorrevole.

Per il rivestimento non c’è che l’imbarazzo della scelta. La ceramica resta un must, con proposte che per ogni gusto e stile, ma le ultime tendenze vedono prevalere le decorazioni vintage come le cementine rivisitate, i colori caldi che richiamano le sfumature della terra, l’effetto marmo, ma anche i colori polverosi e sfumati. Chi è alla ricerca di una soluzione più innovativa può puntare sulla resina dalle superfici vellutate, in un’ampia scelta di sfumature cromatiche mat o brillanti. Chi invece cerca un effetto più sofisticato può scegliere la carta da parati, da qualche anno disponibile anche in versioni impermeabili e antiumidità. È la soluzione ideale anche per rivestire una porta rasomuro, nascondendo completamente il bagno ma aggiungendo un forte impatto decorativo, per esempio con fiori e foglie stilizzate.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151