Simbiosi con la natura

Casa GB, Elena Bertinotti

Vetrate sul paesaggio per una villa tra lago e montagna progettata seguendo i dettami della natura

Essenziale nella forma e nelle dimensioni, costruita con tecniche sostenibili per ridurre consumi e inquinamento quasi a zero e di costo contenuto. Criteri ben definiti, ma tutt’altro che facili da conciliare in un progetto, soprattutto se si aggiunge l’esigenza dei proprietari di stabilirsi tra il lago e la montagna, vivendo quotidianamente a contatto con la natura. «Il loro desiderio è di vivere in un interno come se si stesse vivendo all’aperto, consapevoli che quando le nostre vite entrano in contatto con la natura proviamo un senso di benessere, serenità e di appartenenza» spiega il progettista Elena Bertinotti. Una casa in ideale sintonia con la natura, quindi.

L’architetto è partito disegnando una casa dal volume omogeneo, un parallelepipedo orientato a sud, con un terrazzo, un portico e un’ampia vetrata angolare. La villa, pensata per una famiglia, è disposta su tre piani che sembrano incastonarsi tra il declivio della collina e il lago di Mergozzo, lo specchio lacustre a pochi chilometri dal lago Maggiore.

Per costruirla sono stati utilizzati materiali della bioarchitettura, come le murature portanti in Ytong, un materiale naturale e riciclabile costituito da blocchi in calcestruzzo cellulare antisismico a elevata efficienza energetica, o le lastre in gessofibra impiegate per i divisori degli spazi interni. Ecologici anche la coibentazione a cappotto, realizzata con pannelli ai silicati di calcio e fibra di legno, e gli impianti, dotati di un sistema di pompa di calore alimentato dal fotovoltaico e di un sistema di raccolta delle acque meteoriche per l’irrigazione del frutteto e del giardino.

La soluzione angolare della vetrata offre una spettacolare vista sul lago. I profili delle finestre sono in legno di rovere spazzolato

«Gli stimoli ambientali hanno guidato il progetto della casa nel suo inserimento paesaggistico e nella scelta dei materiali espressivi: calcestruzzo a vista, intonaco, legno e lamiera di alluminio» continua l’architetto Bertinotti. «Anche la scelta di rispettare in pieno il naturale pendio del terreno ha creato un forte radicamento della casa al suolo». La facciata a monte, rivolta verso nord, è parzialmente rivestita da una lamiera in alluminio dalla colorazione scura, la stessa che riveste anche il tetto, interrompendosi per lasciare spazio all’intonaco bianco e alla porta di ingresso, quasi mimetizzata da un sistema frangisole costituito da lamelle verticali in rovere. La porta non è a filo facciata ma arretrata, così da creare una sorta di nicchia strategicamente protetta dal vento, dal sole e dalle intemperie invernali.

Lungo la facciata verso il lago la casa acquista un piano in più e si apre verso il giardino attraverso un porticato. Il piano superiore è affacciato su un grande terrazzo attraverso una vetrata angolare che potenzia la luminosità degli interni: i serramenti di questa quinta vetrata, così come quelli di tutte le aperture dei tre piani, sono in rovere di produzione artigianale, con finitura spazzolata all’interno. Come sistema di oscuramento sono stati scelti dei pannelli scorrevoli in rovere spazzolato di produzione artigianale su disegno, che oltre a schermare le vetrate diventano elementi decorativi che riprendono le finiture delle facciate e ne movimentano la resa estetica. «Tutta la casa è stata costruita in un solo anno, a dimostrazione che con buone maestranze e bravi artigiani si possono ottenere gli stessi tempi delle case prefabbricate» conclude l’architetto Bertinotti.

Foto di Fabio Oggero

Gli stimoli ambientali hanno guidato il progetto anche nella scelta dei materiali per gli interni: calcestruzzo a vista

CASA GB  
Dove: Mergozzo (Verbano-Cusio-Ossola o VB)
Committente: privato
Progetto architettonico e direzione lavori: arch. Elena Bertinotti (Mergozzo, VB)
Impresa costruttrice: I.C.E.E.T. (Baveno, VB)
Superficie totale costruita: 360 metri quadrati
SERRAMENTI
Finestre: in rovere, di produzione artigianale su disegno del progettista
Sistemi di oscuramento: in rovere, di produzione artigianale su disegno del progettista
Porte esterne: in rovere, di produzione artigianale su disegno del progettista
Fornitura e posa serramenti: Falegnameria Rabattoni (Mergozzo, VB)
Porte interne: collezione Newport, modello A laccato Tortora, di Effebiquattro
Fornitura porte: Cantonetti Paolo (Ornavasso, VB)

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151