Trompe l’oeil: Magiche illusioni

Il design si lascia ispirare dal passato rivisitando il trompe l’oeil con nuovi canoni estetici

illusioni

Sembra di entrare in un portico rinascimentale con la carta da parati Profonda 03 della collezione Doorpaper di Instabilelab, che riveste la porta creando un forte senso di profondità. Il rivestimento è opaco, realizzato al 28% in tessuto non tessuto e al 72% PVC

Più che una porta, un quadro che si apre verso un mondo immaginario. È la versione moderna del trompe l’oeil, un genere pittorico molto in voga nel passato – si trovano esempi già nell’antica Roma o nel Rinascimento – che, sfruttando la prospettiva e il chiaroscuro, crea l’illusione della tridimensionalità. Letteralmente significa “inganna l’occhio” ed è un affresco che si serve della perfetta simulazione del mondo fisico per dar vita a un sottile gioco di rimandi tra realtà e illusione percettiva facendo sparire la parete sulla quale è dipinto.

Trova il suo campo specifico nella natura morta, ma si estende agli artifici prospettici con cui si amplifica illusoriamente lo spazio di un ambiente: per esempio, una porta che finge l’accesso a un’altra stanza oppure una finestra che guarda su un giardino. Seppure di indubbia efficacia e forte impatto decorativo, la tecnica non è più molto diffusa soprattutto perché richiede un lavoro pittorico impegnativo dal punto di vista artistico oltre che economico.

Una versione contemporanea che ne ricrea l’effetto, anche se in modo più semplice e pratico, è la carta da parati, oggi disponibile in una grande varietà di decori di forte carica espressiva, che permettono a chi le osserva di immergersi in un microcosmo floreale, marino, in un bosco oppure in un colonnato o un centro storico antico. Le collezioni propongono soggetti adattabili alle diverse esigenze della casa proprio come un abito sartoriale, che spaziano dai motivi più realistici a effetto fotografico ai soggetti classici rinascimentali, ai disegni astratti
dai tratti stilizzati o geometrici. Insomma, per ogni stile d’arredo esiste il rivestimento murale più adatto.

Rivestimento perfetto anche per le porte, meglio se filomuro, che possono così fondersi nella parete, creando una soluzione di forte impatto per la zona giorno. In alternativa, l’effetto trompe l’oeil può essere creato solo sulla porta, che può diventare un quadro incorniciato dallo stipite.

Le possibilità di scelta sono molte, adatte agli ambienti classici e moderni, da abbinare ad arredi e complementi in linea con il rivestimento. Un decoro classico, per esempio, può essere accostato ad arredi dalle linee eleganti, con dettagli ricercati, ma anche a lampadari e luci elaborate. Un decoro naturalistico, invece, può essere valorizzato da arredi con tonalità simili – che non tolgono l’attenzione dal disegno – o con tinte a contrasto per ottenere un insieme di maggiore impatto. Chi preferisce i decori astratti può invece puntare su pochi pezzi d’arredo che riprendono il colore dominante, oppure scegliere una tinta a contrasto per dare una sferzata di energia all’insieme.

Gli amanti della leggerezza del vetro possono creare impalpabili illusioni sfruttando i modelli decorati integralmente, che riproducono effetti molto simili a quadri dai tratti decisi. Serigrafie su fondo trasparente, che richiamano un’iconografia naturalistica come fiori e foglie oppure linee astratte, sono invece perfette negli ambienti più sobri.

Nel caso in cui l’illusione fosse dipinta su una parete cieca, a creare una sorta di scenografia teatrale, meglio scegliere porte laccate in una tonalità neutra per non privare di attenzione il decoro, o porte in tonalità che richiamano la parete per un effetto di maggiore impatto. Se l’illusione propone un’immagine ispirata al rigore del classicismo si può puntare su una porta laccata dalla linea classica, con bugne e capitello, in un colore che rompe la tradizione. Se invece il decoro è astratto o naturalistico è più adatta una porta lineare, ma anche con dettagli grafici, come incisioni che ne riprendono alcuni tratti. L’arredo, come per le porte, può essere giocato su toni neutri o a contrasto: la scelta dipende dal proprio gusto e dall’illusione che si desidera creare.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151