La casa di domani sarà tecnologica e con più efficienza energetica

LOGO OSSERVATORIO 2015 bassa

La casa continua ad essere un bene molto importante per gli italiani: è quanto emerge dall’Osservatorio sulla Casa, il progetto continuativo realizzato da Leroy Merlin in collaborazione con Doxa e e giunto alla terza edizione, con l’obiettivo di monitorare gli stili abitativi degli italiani e delineare il futuro della casa.

Per il 72% degli intervistati la propria abitazione è in cima alle proprie priorità o la giudica molto importante, l’80% ne è proprietario e vive nella stessa casa in media da 14 anni. Inoltre, dalla ricerca emerge che la nostra casa ci soddisfa sempre di più: continua ad essere un posto piacevole dove vivere, tanto che circa il 55% degli intervistati si definisce molto soddisfatto della propria abitazione e, allo stesso tempo, ha guadagnato aspetti funzionali, tecnologici, qualitativi ed ecosostenibili che la rendono ancora più vivibile.

In particolare cresce la soddisfazione per tutti gli aspetti che rendono la casa facile da gestire, sempre più autonoma e in grado di fare risparmiare: avere costi di gestione e manutenzione ridotti e migliore efficienza energetica sono considerati aspetti importanti. Aumenta l’interesse verso la casa bella e comoda, capace di adattarsi alle esigenze di chi la abita e che sia lo specchio del nostro modo di essere. La disponibilità di spazi è la prima voce nella classifica degli elementi più importanti, seguita, al quarto e quinto posto, dalla gradevolezza estetica e dalla luminosità, con presenza di finestre e balconi. C’è anche maggiore attenzione ai temi di eco-sostenibilità, per una casa più rispettosa dell’ambiente e che si integri nel paesaggio.

Come sarà la casa del futuro? Secondo l’Osservatorio sulla Casa si darà ancora più rilevanza ai costi di gestione e manutenzione, in particolare migliorando l’isolamento termico e acustico, e alla salute, puntando a migliorare ulteriormente la qualità dell’aria e dell’acqua e all’assenza di barriere architettoniche.

Trend in crescita è anche legato al controllo a distanza della propria abitazione per una protezione smart. Infatti, secondo i dati della ricerca, in media il 29% degli intervistati a livello nazionale ha utilizzato almeno una volta il controllo remoto tramite smartphone degli apparecchi di casa. Tra chi non ha mai utilizzato il controllo remoto, il 42% probabilmente/certamente inizierà a farlo nei prossimi mesi, segno che il trend è ancora in forte sviluppo. Secondo i dati dell’Osservatorio, il 59,2% degli intervistati pensa che il trend si diffonderà ulteriormente nel prossimo anno.

Nell’arredo la tendenza è quella di arredare la propria casa con mobili vintage, recuperati e rimessi a nuovo con le proprie mani. In media il 43,8% degli intervistati lo ha messo in pratica almeno una volta ed è un’abitudine diffusa soprattutto al sud (il 46,7% degli intervistati in queste regioni ha affermato di averlo praticato almeno una volta). Chi ama arredare la propria casa con mobili recuperati pensa di continuare a farlo nel corso dell’anno, come affermato dal 75% degli intervistati che già utilizzano mobili vintage. Secondo il 34,3% degli italiani questo trend si diffonderà ulteriormente nei prossimi mesi.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2020 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151