Arsenali Repubblicani di Pisa, Fabio Daole, Mario Pasqualetti

arsenali-repubblicani-pisa-dnn_5753

Dopo sette secoli, gli Arsenali Repubblicani nel cuore dell’antica darsena di Pisa hanno ritrovato il loro originario aspetto trecentesco per diventare un luogo simbolo della storia della città. L’intervento di restauro ‘filologico’ ha voluto lasciare a vista le tracce del lungo passato di questo edificio che ha cambiato destinazioni d’uso nel corso del tempo.

“L’obiettivo è stato di far vivere il sapore della storia, ma con modalità vivibili ad oggi,” riassume l’architetto Fabio Daole, coordinatore assieme all’arch. Mario Pasqualetti del restauro degli Arsenali Repubblicani per il comune di Pisa. Prosegue “Abbiamo ridato all’edificio il suo volto trecentesco con i suoi caratteristici archi a sesto acuto alti 8,50 m, ricostruendo tutte le murature esterne e interne con mattoni e materiali recuperati durante gli scavi  archeologici. Ovviamente mentre nel Trecento il luogo era tutto aperto, oggi abbiamo chiuso lo spazio e installato tutti gli impianti moderni necessari.”

arsenali-repubblicani-pisa-dnn_5719

I progettisti hanno chiuso l’edificio, lasciando ampio spazio alla trasparenza del vetro e rendendo la presenza dei profili la più discreta possibile. La scelta è caduta sul sistema di facciata vetrata di Secco Sistemi 4F1 abbinato al sistema di profili tubolari SA 15 in acciaio zincato verniciato. L’effetto leggerezza della facciata è ottenuto grazie ad una sezione contenuta dei montanti (50mm) di 4F1 che garantiscono, tuttavia, i valori statici richiesti. Inoltre, i serramenti Secco si inseriscono in totale armonia nella facciata 4F. Estetica, sicurezza e comfort vanno di pari passo anche con tutte le prestazioni tecniche di 4F.

Inizialmente al servizio della potenza navale pisana, poi di quella medicea, gli Arsenali sono stati in seguito trasformati in stalle per di principi di Lorena e in importante caserma dai Savoia a metà Ottocento.  La prima fase del lavoro ha comportato importanti scavi archeologici (7000 metri cubi), indispensabili per restituire agli Arsenali l’originaria quota trecentesca e recuperare tutti i reperti del passato. In seguito, la muratura in stato di estremo degrado è stata demolita prima di essere ricostruita utilizzando esclusivamente i mattoni e materiali recuperati sul sito, risalenti al Trecento/Cinquecento e sapientemente integrati con la nuova architettura. I reperti originali riportati alla luce che includono anche vasche e cisterne, sono stati lasciati a vista come porzioni di pavimenti originali, per far rivivere la lunga storia del luogo.

arsenali-repubblicani-pisa-dnn_5323

Dopo il restauro degli Arsenali Repubblicani, nella stessa area è stata portata a termine la riqualificazione della Torre Guelfa. Si sta proseguendo con la realizzazione della Cittadella Galileiana che prevede la creazione di uno ‘science center’ volto alla divulgazione e promozione delle scienze. Il futuro Museo delle Navi antiche completerà l’offerta turistica e culturale della zona. In questo contesto, gli Arsenali Repubblicani ospiteranno in futuro attività a servizio del Museo delle Navi che si trova a poche decine di metri.

arsenali-repubblicani-pisa-dnn_5340

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo

Porte & Finestre © 2022 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151