Riflessi cangianti

5+1AA, Alfonso Femia, Gianluca Peluff

Un progetto ambizioso dove la scelta dei materiali diventa il motivo architettonico che regala maggiore potenzialità espressiva

Il complesso residenziale è composto da tre edifici distinti, caratterizzati da rivestimenti differenti e da prospetti ritmati da una serie considerevole di aperture

Il complesso residenziale è composto da tre edifici distinti, caratterizzati da rivestimenti differenti e da prospetti ritmati da una serie considerevole di aperture

Dopo due anni di lavoro è stato portato a termine un grande complesso residenziale ad Asnières-sur-Seine, un piccolo comune a pochi chilometri dal centro di Parigi. Il progetto architettonico, che porta la firma dello studio 5+1AA di Alfonso Femia e Gianluca Peluff, si trova tra l’inizio e la fine di un asse urbano di importanza fondamentale per tutta la città, in vista della prossima inaugurazione di una grande stazione ferroviaria della linea Grand Paris Express.

L’intervento si trova all’interno di un lotto di forma trapezoidale, compreso tra una grande arteria e la stazione ferroviaria, e, per questa sua particolare disposizione, è stato studiato per entrare in relazione con il contesto su entrambi gli affacci. La composizione volumetrica del progetto è suddivisa in tre edifici sviluppati principalmente lungo il tratto della linea ferroviaria RER C, ognuno con forma e dimensioni differenti, e consta di 144 unità abitative, 39 residenze sociali, che vanno dal primo all’ottavo piano, e 360 metri quadrati di spazio commerciale.

Il rivestimento delle facciate, come la presenza di alcuni elementi figurati, esprime la volontà dei progettisti di riaffermare il valore della decorazione

Il rivestimento delle facciate, come la presenza di alcuni elementi figurati, esprime la volontà dei progettisti di riaffermare il valore della decorazione

«Questa segmentazione permette alla sezione centrale di rimanere completamente visibile, consente una riduzione del numero di unità esposte esclusivamente a nord e la creazione di una facciata supplementare esposta a sud», spiega Alfonso Femia. «I vari corpi sono interbloccati in modo da evidenziare gli elementi unitari della composizione e incoraggiare la diversità urbana». In fase di progetto sono stati presi in considerazione diversi aspetti tra cui l’atmosfera, la luce di passaggio, i vincoli ambientali e il gioco formale che consiste in una serie di ritagli, aperture, scorrimenti che definiscono i tre corpi dell’edificio. Così si vengono a configurare tre edifici distinti, caratterizzati da rivestimenti differenti e da prospetti ritmati da una serie considerevole di aperture. Le facciate esterne con i loro rivestimenti in materiale ceramico di diversa texture esprimono dichiaratamente una riaffermazione della decorazione che, a detta dei progettisti, «Riappare nella città come strumento di identità e di piacere, bellezza e cultura e invita a riconsiderare l’abitazione come una casa, un luogo da vivere, e non solo un insieme di esigenze da soddisfare». Le superfici, diverse per colore e trama, si alternano in un gioco di luci e riflessi differenti: il rivestimento in ceramica delle facciate cambia in funzione della luce e adatta i suoi colori in base alle stagioni e alle ore del giorno.

Le finestre sono realizzate con profili bicolore. Il bianco domina all’interno

Le finestre sono realizzate con profili bicolore. Il bianco domina all’interno

I diversi modi in cui sono stati posati i mattoni e l’uso di varie geometrie dello stesso materiale hanno trasformato i prospetti in spettacolari superfici materiche: dalla pietra di Parigi al rivestimento effetto sfumato, fino all’esclusiva piastrella diamantata in gres porcellanato, disegnata dallo stesso Studio 5+1AA, e in grado di definire superfici mutevoli disegnate da riflessi e contrasti chiaroscurali, capaci di rendere la loro percezione sempre differente. A contribuire a questo forte aspetto decorativo ha concorso anche la lavorazione degli infissi che riprende e rafforza i colori delle facciate: una serie innumerevole di aperture sfalsate tra loro, tutte realizzate in legno e alluminio, ma con tipologie differenti e con verniciatura bianco o marrone a seconda della cornice esterna realizzata a intonaco, con piastrelle di forma differente rispetto al rivestimento della facciate o in ceramica di Albissola realizzate su disegno dell’artista italiano Danilo Trogu. L’effetto finale è quello di un complesso residenziale di forte impatto materico, dove anche il tema dell’infisso diventa un’occasione per celebrare l’aspetto decorativo e artistico del progetto nella sua totalità.

Foto di Luc Boegly

Le superfici, diverse per colore e trama, si alternano in un gioco di luci e riflessi differenti: il rivestimento in ceramica delle facciate cambia in funzione della luce e adatta i suoi colori in base alle stagioni e alle ore del giorno

Le superfici, diverse per colore e trama, si alternano in un gioco di luci e riflessi differenti: il rivestimento in ceramica delle facciate cambia in funzione della luce e adatta i suoi colori in base alle stagioni e alle ore del giorno

Isolato residenziale  
Luogo: Asnières-Sur-Seine (Francia)
Committente: SCI Asnières Seine AB représentée par Coffim, Eiffage Immobilier IDF
Progetto architettonico e paesaggistico: 5+1AA Alfonso Femia Gianluca Peluffo
Architetti: Alfonso Femia, Gianluca Peluffo, Simonetta Cenci, Nicola Spinetto
Responsabile di progetto: Aude Robert
Gruppo di progettazione: Etienne Bourdais, Roxana Calugar, Simonetta Cenci, Alfonso Femia, Sara Massa, Marzia Menini, Gianluca Peluffo, Aude Robert, Francesca Recagno, Francesca R. Pirrello, Nicola Spinetto, Sara Traverso
Collaboratori: Caterina Pini, Vittoria Paternostro, Maud Laronze
Impresa costruttrice: Eiffage Construction Idf
Superficie totale: 10.518 metri quadrati
SERRAMENTI
Finestre: in legno e alluminio, di Minco
Porte interne: di Malerba
Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2021 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151