Spazi in movimento

Un piccolo attico del Novecento ritrova una nuova identità, valorizzata da una meravigliosa vista sui tetti di Roma

studio Piano B attico vetrata

La grande vetrata del living affacciata sui tetti di Roma è gioca un ruolo da protagonista

Una location del tutto particolare, addossata al torrino delle scale di un villino romano del Novecento e un ambiente, piccolo nelle dimensioni, affacciato su una grande terrazza. A curarne la ristrutturazione è stato lo studio Piano B architetti associati, che ha colto immediatamente le potenzialità di questo spazio proponendo un possibile ampliamento con una volumetria di dimensioni contenute.

«L’intervento non voleva saturare tutto lo spazio della terrazza, ma restituire all’attico una nuova configurazione, una sua indipendenza e autonomia, divenendo un ambiente destinato ad accogliere gli ospiti», spiegano i progettisti. Dal punto di vista planimetrico, il nuovo volume che ospita la zona giorno è stato slittato rispetto a quello preesistente della camera da letto, in modo tale da occupare parte della terrazza esistente, permettendone però ancora un ampio utilizzo. Il risultato di questa operazione ha aumentato così le possibilità di affaccio e di fruizione della terrazza, che è stata suddivisa in una porzione più piccola a cui si accede dalla camera da letto, e una più grande che si relaziona con il soggiorno.

Per non caricare eccessivamente il solaio esistente è stata realizzata una struttura portante lignea con la tecnologia platform frame, unitamente alla struttura classica a telaio di travi e pilastri: un involucro leggero (con spessori dei pacchetti murari di circa 20 centimetri), ma ben coibentato (con un isolante naturale, la lana di roccia) e caratterizzato da una configurazione esterna che favorisce la compenetrazione tra interno ed esterno.

Poche le aperture sulla zona notte a favore di un living affacciato verso la terrazza esterna grazie a una grande vetrata scorrevole a tutta altezza, che prosegue anche in quello che può definirsi il disimpegno d’ingresso. Segnato da una grande porta blindata bianca di Dierre, l’ingresso è uno spazio a metà fra interno ed esterno, posto a cavallo fra il preesistente torrino delle scale e l’ampliamento, con una pavimentazione in cemento decorativo e interamente coperto da un lucernario. Da qui si accede contemporaneamente alla zona notte e alla zona giorno, che ospita in un unico ambiente un living, una cucina e una piccola zona pranzo.

A dividere gli spazi grandi pannelli scorrevoli, realizzati su misura e rivestiti in rovere naturale, disposti perpendicolarmente l’uno rispetto all’altro: in questo modo è garantita un’interazione continua tra gli ambienti o diversamente un occultamento parziale o totale degli ambienti a seconda delle esigenze e del momento della giornata. Così gli spazi si trasformano, cambiano dimensioni e visuali senza mai alterare l’originario equilibrio compositivo.

L’interno è scandito dalle calde tonalità del legno per la pavimentazione e le pareti mobili, e dal bianco delle pareti e degli infissi, tutti rigorosamente in alluminio di Metra, di dimensioni e forme differenti e con vetri isolanti a bassa emissione: due piccole aperture nella zona cucina e una porta finestra che porta alla terrazza dalla zona notte. A giocare il ruolo di protagonista è sicuramente la grande vetrata del living, un serramento di grandi dimensioni con due ante scorrevoli che permettono un facile accesso alla zona della terrazza. Una soluzione voluta dagli architetti perché lo spazio interno potesse fondersi con il paesaggio circostante e relazionarsi con esso anche durante le stagioni in cui non è possibile sfruttare l’ampio spazio della terrazza antistante.

Foto di Giorgio Pasqualini

L’ingresso è uno spazio a metà fra interno ed esterno, a confine tra il preesistente torrino delle scale e l’ampliamento verso la terrazza

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2020 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151