Grandi idee per piccoli spazi

Brezza a Bilico verticale di Linvisibile è la porta brevettata a totale filomuro che si apre ruotando 360 gradi

Mai disperare se lo spazio è poco ma la voglia di design è tanta: “mini” e “design” non sono concetti inconciliabili, anzi possono diventare un’accoppiata vincente. Basta guardarsi intorno: il mercato si sta specializzando proprio in soluzioni glamour per piccoli ambienti, con arredi e accessori versatili che conquistano non solo centimetri, ma addirittura metri quadrati. L’importante è usare un po’ d’astuzia e scegliere l’idea più versatile, a partire dalle porte, le prime a fare inevitabilmente i conti con lo spazio.

Quando le dimensioni non permettono l’installazione di porte ad ante a battente, si può ricorrere ad alternative altrettanto valide. Da sempre, gli intramontabili modelli più amati sono quelli scorrevoli che hanno il vantaggio di aprirsi e chiudersi senza occupare spazio e permettono la totale apertura della luce della porta. Per questi modelli la gamma disponibile è ampia: si parte dalla doppia modalità di apertura, a scomparsa o a scorrimento esterno, per arrivare alla grande varietà di scelta di materiali diversi, gamme infinite di colori o decorazioni e la loro praticità nulla toglie all’estetica. Particolarmente interessante è la possibilità di mimetizzare la porta all’interno di una boiserie (che per esempio nasconde un’armadiatura), ma anche di rivestirla di carta da parati oppure tinteggiarla come il resto della stanza, alleggerendone così l’aspetto.

Una tipologia che invece sembra del tutto dimenticata è la porta a soffietto, obsoleta e dalla resa estetica modesta, che è stata sostituita da quella a libro: permette di utilizzare gli stessi materiali delle porte scorrevoli o a battente, riducendo al minimo l’ingombro della porta senza alcun tipo di intervento sulle parti murarie. Le ante si piegano a metà o asimmetricamente, a seconda dello spazio disponibile, e questo vincolo fa sì che siano divise da righe separatrici verticali. Particolare ben lungi dall’essere un limite: infatti, queste partizioni sono spesso l’occasione per dare dinamismo agli ambienti e creare effetti decorativi ad hoc. Una soluzione alternativa, che oggi sta godendo dei favori del mercato, è la porta rototraslante: l’anta è classica ma è innovativo il meccanismo di apertura, che trasla e ruota contemporaneamente.

Tutti questi modelli permettono di risparmiare spazio, ma se i metri quadrati sono davvero pochi è necessario pensare a soluzioni più drastiche. Qualche esempio? Si possono chiudere angoli poco utilizzati con porte su misura per trasformarli in ripostigli o modificare armadiature a parete in vani da sfruttare come jolly. Una soluzione molto gradita al sesso femminile è indubbiamente una cabina armadio tutta per sé, in qualche caso facilmente realizzabile chiudendo una porzione della camera da letto o di un corridoio con una parete scorrevole. Per chi, invece, ha a disposizione un sottoscala perché non attrezzarlo, per esempio, come ripostiglio?

Una volta ottenuti nuovi ambienti è la scelta degli arredi a fare la differenza. Divani che si trasformano in letti, mobili su rotelle e tavoli allungabili sono solo alcune delle soluzioni più conosciute e utilizzate. Ma se in passato la funzionalità aveva comportato una perdita per la resa estetica, adesso non è più così. Anzi, declinare stile e funzionalità in formato ridotto è una sfida che i designer sembrano aver accettato con entusiasmo. Il risultato lo si può vedere nel trasformismo di mensole minimaliste che si tramutano in appendiabiti, negli specchi magici che inglobano luci e mensole, nelle lampade glamour che si allungano per dare luce su richiesta.

In ogni caso la tecnologia aiuta: si può contare su materiali dalle straordinarie performance di resistenza e affidabilità, così come su meccanismi hi-tech che consentono prestazioni innovative. Sono stati realizzati, per esempio, divani che con un clik del telecomando si trasformano in letti a due piazze e luci dimmerate controllate da un’app del telefonino. Insomma, tecnologia e creatività sono completamente a nostra disposizione. Ecco quindi che anche le sedute si fanno furbe: belle da vedere e dalle linee ergonomiche, sono progettate con materiali resistenti per essere impilabili o richiudibili, così da essere riposte senza fatica e riutilizzate all’occorrenza.

E senza mai togliere niente al comfort. La mancanza di spazio, infatti, non deve essere un deterrente per la convivialità: ospitare amici all’ultimo minuto e aggiungere posti a tavola per pranzi o cene in compagnia, sono i piaceri che ogni casa, grande e piccola, dovrebbe sempre permettere.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2020 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151