Immobili residenziali a Milano: +32% di vendite nei nuovi cantieri

Milano si conferma un mercato immobiliare residenziale in grande fermento, che nel corso dell’ultimo anno ha registrato importanti e dinamici segnali di crescita. I dati sono emersi dalla ricerca “Residenziale a Milano: mercato immobiliare e trend emergenti. Analisi delle nuove iniziative e anticipazione delle tendenze dell’abitare”, realizzata dal Centro Studi di Sigest, player Real Estate attivo da oltre trent’anni nel mercato residenziale di fascia medio-alta, con focus particolare su Milano e Lombardia.

La ricerca di Sigest sul mercato Residenziale a Milano, giunta alla quinta edizione, ha analizzato, in particolare, le iniziative di nuova costruzione e completa ristrutturazione commercializzate – tra il mese di giugno 2017 e di giugno 2018 – nella città di Milano entro il confine urbano della Circonvallazione esterna (linea bus 90 e 91).

Nel 2018, le iniziative rilevate dalla Ricerca sono 145 e corrispondono a circa 5500 unità immobiliari, di cui ben l’81% risulta venduto con un residuo del 19%; nel corso del 2018, le nuove iniziative sono state 26, ben 38 progetti hanno ultimato la commercializzazione. Delle 26 nuove iniziative circa il 73% ha meno di 50 unità e solo un’iniziativa conta più di 120 unità, rappresentano un totale di 976 unità, il 17% insiste nel Centro, il 9% nei Bastioni e il 74% nella Circonvallazione. Le vendite 2018 sono state di 1233 abitazioni, con un incremento del 32% rispetto al 2017. Di queste, il 53% è rappresentato da prodotto già presente sul mercato nel 2017, mentre il 47% è stato immesso negli ultimi 12 mesi.   nuovi progetti immobiliari sono per il 76% in classe A.

I prezzi si attestano su una media di 10.100 euro/mq nel Centro, nella fascia dei Bastioni a 8.600 euro/mq a 6.550 euro/mq nella Circonvallazione.

Enzo Albanese, CEO di Sigest dichiara che “I risultati della Ricerca mostrano che Milano si conferma una piazza che viaggia a una velocità diversa rispetto al resto del Paese, grazie anche a una serie di trasformazioni urbanistiche che hanno sensibilmente migliorato la città, rendendola più appetibile rispetto ad altri grandi centri urbani.

Balzano all’occhio l’apprezzamento del mercato nei confronti dei prodotti di nuova generazione e le aree su cui la domanda di fascia alta si indirizza. Oggi, i clienti a Milano si stanno concentrando sulle location storiche e sulle location alternative di tendenza che hanno dato nuovo slancio allo stock, quasi esaurito, di residenze di primo livello, dando nuovo valore ai prodotti di nuova costruzione. La Ricerca evidenzia come sia in atto un cambiamento lento, ma continuo: la domanda, oggi, cerca qualcosa di immediatamente fruibile in una zona accessibile e ben servita“.

Considerando il veloce assorbimento di unità realizzate“, prosegue Albanese, “e una crescita tra il 4% e 5% del numero di compravendite a livello milanese, la città rischia, nell’arco dei prossimi cinque/dieci anni, di non riuscire a soddisfare la domanda di nuove abitazioni: la prossima sfida, per consentire alla città di crescere ancora, è quella di rompere il confine rappresentato dalla circonvallazione delle linee 90-91 e con coraggio creare un nuovo prodotto immobiliare, bello, innovativo ed efficiente, a valori più contenuti.”

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2021 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151