Cantina Ferrocinto, Francesco Lamanna

Ferrocinto

Grande open space adibito a sala degustazione, accoglienza buyer e location per eventi

Volumi puri, geometrie perfette, sapiente uso dei materiali impreziositi dal rapporto con la luce. Sono le caratteristiche di un progetto dal gusto contemporaneo che dialoga con le preesistenze storiche. Si tratta della Cantina Ferrocinto a Castrovillari (Cosenza), che domina le colline costellate da viti di magliocco, aglianico, greco bianco e montonico, chardonnay e cabernet sauvignon.

L’ingegnere Francesco Lamanna è il progettista del volume della nuova barricaia che si inserisce nel complesso della cantina e in relazione con l’antico castello di metà ‘800 di proprietà della famiglia Salituri. Il complesso è circondato da circa 50 ettari di vigneto.

Un progetto nato con l’obiettivo di avere a disposizione uno spazio di circa 1600 mq per conservare e affinare i vini, proprio nell’immediata vicinanza dei terreni di produzione. Si tratta di un nuovo volume articolato su due livelli, quello superiore che ospita un unico grande open space adibito a sala degustazione, accoglienza buyer e location per eventi. Mentre al piano inferiore, scavata nella roccia, c’è la barricaia vera e propria che ospita 200 barrique di rovere e apposite celle frigorifere per la produzione degli spumanti.

Acciaio corten, acciaio inox e legno sono i protagonisti del progetto e definiscono i volumi nei quali si aprono due grandi vetrate incorniciate da un profilo che esalta il contrasto con l’involucro e creano uno stretto rapporto tra spazio interno e paesaggio circostante. I materiali naturali sono protagonisti anche all’interno come nella caratteristica campitura del soffitto a cassettoni in rovere e nella pavimentazione in resina grigia che rievoca le superfici cementizie della tradizione locale.

Due ampi serramenti vetrati sporgono dalla facciata della struttura e si slanciano sulla collina, dando la sensazione di essere sospesi sui vigneti. I serramenti sono stati realizzati con le soluzioni EBE 65 e 4F di Secco Sistemi, entrambe in corten, scelto per il suo colore rossiccio che richiama quello del terreno, dall’elevata presenza di magnesio e ferro.

Con profondità dei profili di 65 mm nei quali alloggiare vetri isolanti fino a 48 mm, sormonto interno e complanarità esterna tra anta e telaio, EBE 65 è un sistema con elevate prestazioni di isolamento e tenuta. Performance garantite dalla tecnologia della giunzione a taglio termico, in poliammide e poliuretano che permette di sviluppare profili strutturali forti con sezioni contenute.

Nel progetto della Cantina Ferrocinto è stato utilizzato anche 4F il sistema di facciata continua. L’utilizzo di montanti e traversi di grande inerzia e sezione contenuta consente di costruire facciate con ampie superfici vetrate, mentre la completa gamma di profili e guarnizioni, offre soluzioni su misura per l’applicazione di vetri performanti di qualsiasi tipo e spessore. L’utilizzo di questo sistema evoluto ha permesso a Castrovillari una trasparenza totale della superficie e una grande permeabilità visiva tra interno ed esterno che valorizza la specificità dello spazio e del contesto nel quale si inserisce.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151