Sguardo al futuro

Fatebenefratelli 14, L22

La riqualificazione di un edificio storico nel centro di Milano trasforma un edificio storico in un’architettura contemporanea

La ristrutturazione ha arricchito l’edificio di un piano attico e di un terrazzo, scoprendo una veduta panoramica dello skyline milanese

Una classica architettura residenziale anni Quaranta si è trasformata in una struttura contemporanea per uffici grazie a un complesso progetto di riqualificazione dello studio milanese L22. Un progetto ambizioso, votato al futuro ma con un consapevole rispetto per il passato e il contesto storico in cui è inserito l’edificio. A Milano, affacciato su via Fatebenefratelli, in posizione d’angolo tra la chiesa di San Marco e piazza Cavour, la costruzione si sviluppa su sei piani fuori terra, con un caratteristico piano rialzato su strada e un volume in copertura con loggiato in cortina.

Assecondando la richiesta della committenza, che puntava alla valorizzazione dell’immobile, lo studio ha preso spunto da alcuni elementi originali per ridisegnarne la presenza e l’immagine. «Due i punti salienti della progettazione: da un lato, la ricostruzione filologica delle caratteristiche esistenti dell’oggetto architettonico originario, dall’altro, la volontà di introdurre elementi innovativi indispensabili all’aggiornamento tecnico-funzionale e al rinnovato ruolo nel contesto urbano» spiegano i progettisti. «La chiave di lettura è stata quella di dichiarare con determinazione gli elementi di innovazione e quali invece hanno il compito di preservare l’attuale equilibrio tra forme, materiali e articolazioni geometriche». Da qui ha preso vita il progetto che ha visto, sul fronte di via Fatebenefratelli, la personalizzazione e il rinnovamento dell’ingresso e del basamento, una nuova presenza scenica delle finestre e dei balconi e la reinterpretazione dei materiali, del decoro e dei colori.

Fatebenefratelli

La facciata è tagliata da una serie di aperture di forme differenti, ritmate secondo una precisa simmetria e caratterizzate da profili scuri in alluminio anodizzato, in equilibrato contrasto con la tonalità neutra dell’intonaco

La facciata è caratterizzata infatti da una serie di aperture (finestre e portefinestre affacciate sui balconi) di forme differenti, ritmate secondo una precisa simmetria e caratterizzate da profili scuri, che risaltano in maniera particolarmente evidente sulla facciata, realizzata con rivestimenti dai toni neutri. L’ingresso, di forte caratterizzazione, ha una grande porta vetrata al centro e due aperture a lato parzialmente vetrate.

Anche sul fronte di via dell’Annunciata è stato realizzato un nuovo importante ingresso: le finestre al piano rialzato si sono amplificate, in modo da creare due grandi vetrate quadrate segnate da una grande pensilina aggettante, mentre ai due lati sono state realizzate due grandi porte d’ingresso anch’esse completamente vetrate. «L’importanza dell’introduzione di trasparenza e luminosità consente di leggere con immediatezza la profondità dell’edificio e la percezione di un accogliente atrio» sottolineano i progettisti.

L’ingresso si contraddistingue per l’allargamento del portone esistente enfatizzato dall’inserimento di una pensilina aggettante in vetro. L’introduzione di trasparenza e luminosità consente di leggere con immediatezza la profondità dell’edificio e la percezione di un accogliente atrio

Il prospetto su via dell’Annunciata ha visto l’intervento forse più significativo, ovvero l’elemento di novità trasparente che si sviluppa verso il cielo andando a occupare gli spazi lasciati liberi da terrazze e copertura. L’operazione volumetrica arricchisce l’edificio di un piano attico e di un terrazzo fino a ora inaccessibili, scoprendo una veduta panoramica sulla città storica (Duomo, Castello Sforzesco e chiesa di San Marco) e nuova (City Life e Porta Nuova). Questa struttura consta di grandi vetrate a tutta altezza inserite in una griglia di profili color grigio antracite, come il resto dei serramenti presenti nelle facciate.

Tutti i profili sono in alluminio anodizzato, in equilibrato contrasto con la tonalità neutra dell’intonaco, in alcune parti fugato e montano vetri caratterizzati da un ottimo livello di isolamento acustico. Per quanto concerne l’oscuramento si è optato per un sistema di tende a rullo, con una struttura in alluminio e acciaio, con funzionamento attuato da un motore interno al tubo avvolgitore. In fase progettuale si è puntato molto anche sulla riqualificazione energetica volta al contenimento dei consumi, alla riduzione delle emissioni di fattori inquinanti, utilizzando in maniera ottimale le risorse di energia. Gli interventi più significativi sono stati sono la coibentazione della copertura, la sostituzione di tutti i serramenti, le facciate continue con montanti e traversi strutturali, vetrocamera e nuovi impianti tecnologici per la produzione di calore e di raffrescamento collocati in copertura.

Foto di Dario Tettamanzi

FATEBENEFRATELLI 14  
Dove: Milano
Progetto architettonico: L22, brand del gruppo Lombardini22 (Milano)
Collaboratori: Roberto Cereda (partner in charge), Alessandro Longo (senior architect, project leader), Sara Calvetti (project architect), Giulio Drudi (MEP BIM coordinator), Paolo Bianchi (impianti condizionamento e idrico-sanitario), Marco Spagnuolo (impianti elettrici e speciali), Giulia Faccio e Marco Monaco
Direzione lavori: Marco Amosso
Impresa costruttrice: Sercos e Alpiq InTec Italia
Superficie totale costruita: 190 metri quadrati
SERRAMENTI
Finestre: in alluminio anodizzato, di Shüco
Vetri: AGC
Sistemi oscuramento: tende a rullo, modello sis-rulmot-001 di Omnitex
Porte esterne: Shüco, Ninz
Porte interne: Garofoli, Eclisse, Novoferm e Dorma

La demolizione di tutti i tramezzi ai piani, l’alleggerimento della copertura con elementi in acciaio, legno e vetro determinano un generale alleggerimento della struttura, amplificando la presenza scenica dell’edificio

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151