Protezione antincendio Hörmann per Top Mountain Crosspoint

Realizzato fra le cime innevate del comprensorio montano del Hochgurgl, in Austria, Top Mountain Crosspoint, posto a 2.175 metri di altitudine, interpreta la tradizione architettonica alpina con un linguaggio contemporaneo, riunendo sotto lo stesso tetto il Museo della Motocicletta, un ristorante a tema, cabinovia e stazione di pedaggio.

L’edificio, progettato dall’architetto tirolese Michael Brötz, è composto da un basamento ipogeo in calcestruzzo armato, rivestito con scandole di ardesia, su cui si eleva la costruzione in legno di larice locale grezzo, che disegna un volume ondulato in direzione della valle. Il tetto sopra il ristorante riprende la struttura a doppia falda, scorrendo con forme fluide sugli spazi del museo fino a proteggere la stazione della cabinovia Kirchenkar e il casello sottostante.

L’uso dei materiali naturali caratterizza l’area espositiva e la zona ristorazione. Per la costruzione della complessa copertura è stato utilizzato legno lamellare di abete. Nel ristorante è stato invece impiegato legno di larice riciclato in pannelli che creano un’atmosfera accogliente e vivace. I pavimenti e le pareti dell’area espositiva sono realizzati con pannelli di larice nuovo oliato che sottolineano il carattere dinamico degli oggetti esposti.

La realizzazione del Top Mountain Crosspoint ha richiesto misure tecniche speciali per la protezione antincendio, realizzata con portoni e porte di sicurezza tagliafuoco in acciaio Hörmann.

La compartimentazione degli spazi è affidata principalmente ai portoni antincendio scorrevoli Hörmann FST con capacità di protezione al fuoco T30. Posto al piano superiore, in direzione della galleria diretta al ristorante, il portone scorrevole FST è lasciato a vista, mentre al piano terra il progettista ha preferito un portone FST che trasla dentro una nicchia nella parete, risultando praticamente invisibile. In entrambi i casi le chiusure di sicurezza sono state realizzate senza che la loro presenza interferisse con il rivestimento in legno delle pareti.

In esercizio normale, le due varianti del portone antincendio scorrevole garantiscono la piena larghezza di passaggio, mentre in caso d’incendio si chiudono automaticamente, creando singoli comparti antincendio all’interno dell’edificio. I portoni installati sono dotati di un impianto di allarme ottico e acustico, ma anche di portine pedonali che assicurano una via di fuga per le persone che si trovano all’interno della struttura.

Nel museo sono state installate porte antincendio Hörmann STU, a uno e a due battenti, per separare i magazzini e i locali di servizio. Di particolare pregio risultano le porte in acciaio per i locali pubblici, dotate di chiudiporta e coordinate esteticamente a creare un design uniforme con l’allestimento degli ambienti interni. All’esterno, l’area di primo soccorso è delimitata da due portoni sezionali automatici Hörmann ALR F42. La finestratura in vetro acrilico Duratec, particolarmente resistente ai graffi, in questo caso opacizzata, lascia penetrare la luce nella stanza offrendo al contempo protezione dall’introspezione visiva.

antincendio

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151