Finestre come quadri, Filippo Rak

Arredi informali ma di design per il soggiorno, con il maxi divano Bend Sofa di B&B Italia che fronteggia una fila di sedie, recuperate da un vecchio cinema. Il tavolo è un modello icona, firmato da Saarinen in marmo di carrara con le sedie degli Eames DSW

All’ultimo piano di un villino dei primi del Novecento, elegante nella sua architettura originaria ma dall’impronta classica, troppo classica, un appartamento caratterizzato da piccoli ambienti senza omogeneità di stile è stato ristrutturato dall’architetto Filippo Rak. La ridistribuzione interna degli spazi è stata totalmente ridisegnata, sfruttando il vecchio sottotetto per trasformarlo in metri quadrati in più. Guardandolo ora, questo interno fiorentino sembra irriconoscibile: il piano recuperato si affaccia sul soggiorno come se fosse un soppalco e l’insieme richiama l’atmosfera di un loft, ampio, pieno di luce e di grande respiro.

L’idea Le grandi finestre sono lasciate senza tende, con le cornici a vista, come quadri sul paesaggio esterno

Rivedendo gli spazi, l’architetto ha voluto creare un filtro d’ingresso, una zona disimpegno schermata da una quinta semiaperta, così da creare una sorta di bussola tra l’esterno e l’interno, più intimo e privato. Chi varca la soglia si trova direttamente nel grande soggiorno, lasciato a open space, con un angolo living, una zona pranzo e una cucina a vista. L’ambiente, il più vissuto della casa, è arredato in uno stile informale con pochi elementi, ma tutti pensati per uno stile di vita in nome della convivialità: una parete attrezzata a libreria, un divano king size che campeggia nel centro della stanza e da una schiera di seggioline in legno recuperate da un vecchio cinema. Minimal anche il tavolo dell’angolo pranzo, un classico del design nordico, con il top in marmo di Carrara.

Ma è la luce il vero cuore del soggiorno: è lei che dà risalto a spazi e arredi, una luce che filtra dalle tre grandi finestre di un metro per due, schierate, identiche, lungo tutta una parete. Sono in legno lamellare, un materiale perfetto per integrarsi con la struttura antica della villa e con le finiture del tetto, laccate in bianco per esaltarne la linea pulita e mimetizzarsi con le pareti. Il modello è Minimal di Dameri ad anta unica, un serramento nato per assecondare la sempre più frequente richiesta di interventi conservativi con dimensioni e sagome che richiamano le linee degli infissi storici, ma in grado di esprimere le migliori prestazioni energetiche e acustiche. Con tante finestre di queste dimensioni era infatti necessario contenere le dispersioni e proteggere il comfort abitativo. Tutti e tre i serramenti sono lasciati senza tende e con le cornici a vista, come elementi di decoro che danno carattere a tutta la parete.

Una cucina attrezzata fa da controcampo alla quinta finestrata. È organizzata con un bancone a isola, con tanto di sgabelli all’americana, e rischiarata dalla dominante del bianco puro esaltato dalla luce che si riflette frontale. L’unica eccezione all’uniformante candore di tutto l’ambiente è la porzione di parete dove una scala si inerpica fino al piano superiore: qui il muro si tinge di tortora e accompagna la salita. La scala è in metallo, volutamente leggera grazie alla sezione minima a sbalzo, senza parapetti e senza elementi di sostegno.

La soluzione Il sottotetto diventa un soppalco che si affaccia sul soggiorno open space

Il piano superiore, ricavato sotto le falde del tetto, si spalanca sul soggiorno con un parapetto vetrato, così da lasciar circolare la luce. Questo ambiente, infatti, è illuminato sia dalle alte finestre del piano di sotto, sia da una finestra Velux ricavata direttamente nella copertura. In questo secondo livello è stato creato un locale disimpegno utilizzato come studio, aperto, mentre una piccola porta in legno laccato, realizzata su misura dalla Falegnameria Tosi, porta a un piccolo ripostiglio.

La cucina è organizzata in un angolo, sotto il soppalco. È una parete attrezzata con bancone e sgabelli da bar L’ingresso è schermato da una quinta in muratura che da fa filtro al soggiorno

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
1 commento a questo articoloInvia il tuo
  1. mi piace molto la pulizia dello stile, elegante e “semplicemente sofisticato”

Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2018 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151