Boutique office

Woodco Headquarter, iarchitects

Una nuova volumetria e una geometria che amplifica la luminosità degli spazi ridisegnano il nuovo headquarted di Woodco

L’edificio è caratterizzato da una volumetria articolata e da grandi vetrate che tagliano il primo e il secondo piano

Un’azienda trentina come Woodco, specializzata nella produzione di pavimentazioni in legno e sempre in costante evoluzione, non poteva che rinnovarsi anche nella sede aziendale. Il nuovo headquater sorge sullo spazio precedentemente occupato dalla vecchia sede, completamente demolita e quindi ridisegnata dallo studio iarchitects secondo le nuove esigenze espresse direttamente dalla committenza. L’edificio è caratterizzato da un involucro esterno particolarmente articolato dal punto di vista sia volumetrico sia materico. Le facciate ventilate sono state rivestite con moduli di Krion® di Porcelanosa molto simili alla pietra e particolarmente resistenti a condizioni metereologiche sfavorevoli.

Al piano terra, un grande showroom open space ospita le collezioni di pavimenti in mostra attraverso grandi pannelli scorrevoli a tutt’altezza

L’esterno, particolarmente complesso, è caratterizzato da volumi di forme e altezze differenti, ha grandi vetrate strette e lunghe, che “segnano” i primi due livelli dell’edificio e restituiscono all’interno grande luminosità, e presenta un ingresso segnato da una nuova facciata in vetro. Tutti i serramenti sono stati realizzati con profili in alluminio verniciato color grigio ombra, che ben risalta sui quattro prospetti caratterizzati da rivestimenti chiari, e montano vetri stratificati con doppio e triplo vetro (doppio vetro 4 mm con argon 15 mm, triplo vetro 4 mm con argon 15 mm, doppio vetro 6 mm con argon 14 mm). La massima luminosità degli ambienti interni è assicurata da grandi vetrate lungo le facciate e da una sorta di cavedio centrale, che regala una luce zenitale proveniente da una serie di finestrature.

L’edificio si sviluppa su tre livelli con una distribuzione funzionale degli spazi, che prevede una serie di ambienti pubblici al piano terra (showroom, sale riunioni, auditorium) e un’area privata degli uffici al piano superiore. Il terzo livello accoglie invece un grande terrazzo per eventi e presentazioni. Oltrepassato l’ingresso, ad accogliere i visitatori c’è un grande open space marcato da un vuoto a tripla altezza che definisce il desk d’accoglienza. Qui le vere protagoniste sono le collezioni di pavimenti in mostra attraverso grandi pannelli scorrevoli a tutt’altezza e sistemi espositivi che facilitano la consultazione dei prodotti e grandi tavoli realizzati ad hoc. Il piano superiore, che ospita gli uffici, una meeting room per riunioni interne e una zona touchdown, è lo spazio in cui la luce diventa il vero elemento forte del progetto: una serie di pareti vetrate interne, che delimitano i vari ambienti distribuiti intorno al vano centrale, permettono un’ottima apertura visiva, amplificando l’effetto luminoso proveniente dalle vetrate perimetrali.

Nell’ambiente prevalgono i colori neutri, che spaziano dal bianco al beige e al tortora per le pareti, le pavimentazioni e gli elementi d’arredo. Se al piano terra la pavimentazione industriale è in rovere, particolarmente resistente al calpestio, al primo livello sono state preferite una pavimentazione tessile per gli spazi comuni – ideale per attutire suoni e rumori – e vinilica per gli uffici. Nell’ufficio della direzione è invece installato un parquet in rovere a spina ungherese corta. Ogni spazio è stato pensato nei minimi dettagli, con logica sartoriale, per rendere l’edificio un “boutique office” perfetto per ospitare un gruppo di lavoro ristretto e spazi elegante e per far percepire ai visitatori la qualità del prodotto offerto.

Foto di Claudia Calegari

Dall’alto grazie a una serie di finestrature filtra la luce zenitale sino al piano terra dove si trova la reception

Woodco Headquarter  
Dove: Trento
Progetto architettonico: Davide Cumini, Francesco D’Asero e Pietro Perego dello studio iarchitects (Milano, Udine, Parigi)
Project leader: Davide Cumini
Collaboratori: Erik Mainardis e Bruno Minichini
Coordinamento della sicurezza e direzione operativa: Raffaele Bordignon
Progetto strutture: Stefano Tabarelli
Impresa costruttrice: Costruzioni Caliari Giuseppe & C. S.r.l.
Area costruita: 2.000 metri quadrati
SERRAMENTI
Finestre e porte esterne: in alluminio verniciato color grigio ombra di Bortondello Vito & Figli (Trento)
Vetri: AGC
Porte interne: scorrevoli e a battente di Garofoli
Pareti vetrate interne: Citterio

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2019 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151