Favaro Centro del Serramento: Taglio netto con il passato

Con l’obiettivo di rafforzare il marchio rinnovando immagine e comunicazione, un’azienda artigiana abbandona la produzione per sviluppare l’attività commerciale secondo nuove logiche

Il nuovo showroom Asiago, di soli 45 metri quadrati, punta a concentrare l’attenzione del cliente sui dettagli e le particolarità dei prodotti

Il 2015 è il giro di boa per la Favaro Paolo & Figli Snc di Asiago (Vicenza), che dopo anni di attività si trasforma in Favaro Srl. Alla guida c’è Fabrizio Favaro, che rileva la proprietà e il compendio gestionale dell’azienda di famiglia, da sempre gestita con il padre. La nuova realtà nasce con la precisa volontà di dare un taglio netto al passato: il giovane titolare abbandona la produzione di infissi per focalizzarsi sulla carpenteria in ferro, e potenzia l’attività commerciale trasferendo lo showroom di Asiago nella zona artigianale della città – proprio all’interno dello stabilimento – e migliorando il punto vendita di Jesolo (Venezia).

«Questa decisione ha segnato un cambio di passo, impostato su idee nuove, nella gestione dell’azienda» spiega Fabrizio Favaro. «La crisi ha cambiato le logiche di mercato ed è andata scemando anche la convenienza di produrre internamente, soprattutto per le piccole imprese che non possono competere con “i grandi numeri” delle realtà industriali. è questa la ragione che ci ha spinto a spostare i costi fissi sullo sviluppo dell’attività commerciale e sull’offerta di servizio».

Ai due showroom preesistenti, nel 2018 se ne è aggiunto un terzo, inaugurato nel centro storico di Asiago e volutamente dimensionato a soli 45 metri quadrati. «In zona siamo conosciuti, ma da questo nuovo spazio espositivo mi aspetto maggiore visibilità agli occhi del turista che soggiorna o visita la città» aggiunge l’imprenditore. «La sua apertura è stata un’operazione di rafforzamento del marchio e l’occasione per comunicare che siamo pienamente operativi, gli unici ad avere uno showroom di serramenti nel centro dell’Altopiano di Asiago».

Un piccolo showroom è una scelta insolita se si pensa che molti ampliano per esporre gamme complete di prodotto…
Le abitudini d’acquisto dei consumatori sono cambiate e, a mio avviso, ciò che prima esponevamo in 130 metri quadrati oggi può essere concentrato anche in 45. La varietà dei materiali e la complessità del settore infissi richiedono una spiegazione tecnica approfondita giocata sui dettagli, e tutto questo va ben oltre la visione di una finestra montata. L’utilizzo di angolari e sezioni, nonché delle svariate cartelle colori disponibili per ciascun settore e materiale, dà una visione d’insieme sufficiente a orientare le scelte dei clienti. Inoltre, grazie alla digitalizzazione, chi si rivolge a noi sa già cosa vuole e lo dimostra facendoci capire di conoscere modelli, colori e finiture.

“Non siamo una grande realtà, ma è proprio la nostra dimensione a garantire l’acquisto in serenità”.” Fabrizio Favaro

Il cliente preparato cosa acquista e valuta maggiormente nella scelta?
Da qualche tempo i prodotti più richiesti sono serramenti in PVC, con cui realizziamo il 50% delle vendite. Seguono quelli in legno (25%), in alluminio (20%) e i sistemi misti (5%). Nel corso della trattativa, ci orientiamo innanzitutto sulla scelta del materiale, quindi su quella del sistema, della tipologia di vetro e infine sul colore, andando a comporre una sorta di puzzle che porta i clienti orientati al “poca spesa, tanta resa” all’acquisto di prodotti in PVC bianco a due guarnizioni e doppio vetro. Chi preferisce un prodotto più tecnico e sofisticato si orienta invece su sistemi a tre guarnizioni con finitura bicolore e triplo vetro.

In termini di servizio, cosa offrite?
Premesso che la nostra clientela è costituita da privati (50%) di target medio-alto, professionisti, architetti, geometri e ingegneri (35%) e imprese edili (15%), il primo servizio su cui abbiamo puntato è offrire cortesia e professionalità nel momento della valutazione iniziale della tipologia di infisso da acquistare. Per migliorare la nostra reputazione abbiamo lavorato su ciò che i clienti richiedono e apprezzano particolarmente: rilievi a domicilio per il preventivo, rapporto diretto con i titolari in fase di trattativa commerciale, puntualità nelle consegne, posa in opera a regola d’arte, spiegazione e disbrigo delle pratiche per usufruire delle detrazioni fiscali nonché assistenza post-vendita.

Vi avvalete di installatori interni per la posa in opera?
Ci occupiamo del montaggio con sette posatori dipendenti, che prepariamo e seguiamo direttamente per essere sicuri della correttezza del loro lavoro, trasmettendo a tutti la passione di eseguire montaggi molto curati. La squadra ha frequentato corsi di posa in opera qualificata organizzati dai produttori di sigillanti, dal Laboratorio Colfert, nonché corsi Posa Clima. Avvalerci di personale interno è stata una scelta ben ponderata, sebbene più costosa, perché si è dimostrata fondamentale per permetterci di dare continuità e tranquillità nel rapporto con il cliente e di gestire più facilmente l’organizzazione del lavoro.

Qual è il valore aggiunto dello showroom e della sua attività?
Ritengo che il punto di forza sia il nostro staff interno ed esterno: persone con le quali, grazie anche a riunioni settimanali e occasioni di svago, c’è confronto e condivisione. Il valore aggiunto dell’ultimo showroom aperto, invece, si gioca su location e visibilità.
Un altro punto di forza, non meno importante, nasce dalla volontà di puntare sul marchio e sull’immagine di solidità e forza trasmessi dalla nostra organizzazione: non siamo una grande realtà, ma è proprio la nostra dimensione a garantire l’attuazione del nostro slogan “Apri la porta alla serenità”. Questo pay-off è stato coniato in occasione della realizzazione dell’ultimo catalogo – che oggi caratterizza tutto il materiale promozionale – la cui copertina raffigura una bambina che tiene stretto il suo peluche, protetta da una porta da noi installata: un’immagine evocativa che senza dubbio rimanda alla serenità.

Chi è Favaro Centro del Serramento
Dov’è Via Lobbia, 15 e via dell’Artigianato, 197 – Asiago (Vicenza)
Via Enzo Ferrari, 12 – Jesolo (Venezia)
La superficie espositiva Asiago: 45 metri quadrati nel centro storico e 80 metri quadrati nella zona artigianale
Jesolo: un corner presso Ceramiche Piave
Gli addetti Tre
I prodotti esposti Alzante scorrevole in PVC, portafinestra a due ante in PVC, finestra in legno, scuri in PVC, tapparella a lamelle orientabili, portoncino di sicurezza in PVC, sistemi oscuranti, maniglie, porte interne, zanzariere, campionari di essenze
I fornitori Alpac, Bauxt, Berti, Bettio, Centro Infissi Security, Colombo Design, FIS, Garofoli, GD Dorigo, Gidea, Gruppo Finestre, Hoppe, Reguitti, Seip, TecnStil, Torterolo&Re
I servizi offerti Preventivi gratuiti, rilievi e sopralluoghi tecnici gratuiti, trasporto, posa in opera, garanzia e certificazioni, assistenza post-vendita, raccolta e smaltimento dei vecchi infissi

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2019 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151