Stile scandinavo: Direzione nord

Minimale, elegante, curato nei dettagli e al contempo caldo e accogliente. È lo stile scandinavo

stile scandinavo

Una grande linearità caratterizza Wall di Effebiquattro Milano, dalla superficie liscia, senza rilievi e ombre. Le cerniere sono invisibili, regolabili su tre assi e la serratura magnetica. Realizzata in legno, qui è nella finitura grigia

Più che uno stile, quello scandinavo è una tendenza che ha ormai varcato i confini delle nostre case mediterranee. I motivi? La praticità, l’essenzialità e la sobrietà: un mix perfetto in cui bastano pochi elementi mirati, guidati dalla semplice regola del “less is more”, senza però dimenticare l’eleganza delle linee nette, sempre ammorbidite negli spigoli. Farlo vivere tra le mura delle nostre case è facilissimo, basta seguire alcune regole, riconducibili a due elementi cardine: luminosità e legno.

Nei Paesi del Nord, in inverno, le ore di luce sono sempre troppo poche, pertanto è importante scegliere per le superfici di casa tonalità chiare, riflettenti e luminose. Via libera, quindi, a tutte le sfumature del bianco – ma anche a tinte come il beige o il grigio molto chiaro – sulle pareti, sui pavimenti e perfino sugli arredi, peraltro declinabili anche in tutte le finiture del legno. Da preferire le specie tipiche del Nord Europa, come larice, frassino, betulla, olmo, meglio se trattate al naturale per esaltarne difetti e particolarità. Oltre che per i mobili, il legno è perfetto per pavimenti in parquet, porte e finestre che risaltano sul tono neutro delle pareti.

Chi desidera contenere i costi e ama la praticità dettata dalla facile manutenzione può scegliere porte con finitura sintetica in melaminico di alta qualità, che ricreano la matericità del legno. Chi predilige l’essenzialità, può optare per una porta laccata in bianco o in grigio perla con finitura opaca, semplice e lineare, da abbinare a pareti chiare ma non bianche, per evitare un eccessivo minimalismo. Molto piacevole al tatto, oltre che alla vista, è la porta laccata a poro aperto, che non nasconde le venature del legno.

Minimalismo e tinte chiare, però, non significano banalità: lo stile nordico, infatti, è studiato nei minimi dettagli. Non a caso la Scandinavia è la patria di designer di fama internazionale, dal finlandese Alvar Aalto (1898-1976) al danese Arne Jacobsen (1902-1971), i cui pezzi sono tutt’ora riproposti e addirittura copiatissimi. Mettere in casa uno di questi oggetti cult può fare veramente migliorare l’impatto dell’insieme.

Qualche sfumatura di colore, invece, è un valido elemento per caratterizzare l’ambiente ed evitare la monotonia: non può mancare il nero – eterno contrasto del bianco – e qualche pennellata scelta nella palette del rosa pastello, turchese, giallo e rosso. Bastano una poltrona dai toni smorzati, un tappeto con una trama geometrica o con un disegno stilizzato e grafico per vivacizzare il contesto.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2019 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151