Serramenti Secco Sistemi per le Twin Houses, in Grecia

Le Twin Houses realizzate da Issaias Papaioannou a Ekali, in Grecia, nascono come intervento di riconversione di una grande casa suburbana degli anni ’80 senza particolare pregio architettonico, con alcuni richiami all’estetica postmoderna che non giustificavano una coerenza formale degna di nota.

Dal punto di vista strutturale, l’adeguamento del complesso alle normative antisismiche vigenti ha reso necessaria la costruzione di una nuova facciata in cemento armato autoportante, che avvolge e diventa tutt’uno con l’involucro esistente per fornire rigidità al sistema.

Dal punto di vista planimetrico-distributivo le due residenze sono organizzate su tre livelli principali con un volume complessivo diviso in due parti uguali lungo l’asse nord-sud. Un diaframma identificato da un setto rivestito in legno che penetra profondamente la composizione dall’esterno all’interno. Proprio l’ortogonalità delle linee, il sapiente equilibrio dimensionale, le linee nette e i tagli diagonali dei tetti, il rigore del segno complessivo trasmettono un’immagine complessiva contemporanea ed elegante.

Geometrie nette e precise, spessori ridotti al minimo per scomparire e lasciare alla superficie trasparente e quindi alla luce il ruolo di protagonista, piani che si sovrappongono e arretrano generando aggetti importanti e ombre profonde. I profili OS2 65 di Secco Sistemi in acciaio zincato verniciato contribuiscono a definire l’immagine contemporanea delle Twin Houses, garantendo comfort per chi abita questi ambienti e rispettando il disegno dei prospetti.

Cemento, legno, vetro e metallo sono i materiali protagonisti nel progetto, che si esprimono senza mimetismi, lasciando che sia la loro essenza a diventare decoro per l’immagine delle residenze. I tagli e le prospettive generati dalle aperture nette e precise permettono la vista sul monte Parnitha, mentre le grandi aperture facilitano la continuità tra interno ed esterno, tra gli ambienti delle case, i terrazzi e i giardini pensili.

La composizione dei prospetti viene definita dai segni del calcestruzzo a vista, dalle venature uniche del legno, dalle linee parallele e ortogonali dei parapetti essenziali e delle finestre, dalla tridimensionalità generata dai volumi in aggetto, dai riflessi generati dalle superfici vetrate che portano il paesaggio naturale nella descrizione dell’elemento artificiale. La line obliqua della falda del tetto rompe la perfetta ortogonalità e diventa tratto distintivo del progetto.

I serramenti OS2 65 abbinano spessori minimi ad alte prestazioni e un’estetica dalle linee pulite pulizia abbinate a materiali preziosi. Dall’acciaio zincato all’acciaio inox, con le straordinarie qualità di resistenza all’ossidazione e alla corrosione, dalla patina inconfondibile del corten alla ricchezza materica dell’ottone, utilizzato in questo progetto, o alla capacità di assumere i tratti cromatici del bronzo antico. Sono oltre 40 i profili che il sistema a taglio termico OS2 offre.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2019 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151