Idoor: “All in” sul servizio

Un elegante openspace, ampio e luminoso, interamente dedicato alle porte per interni. È il nuovo showroom di Viemme Porte, che per cambiare passo punta sul concept Idoor

Nell’ampio showroom è esposto il catalogo completo Idoor, che conta su una profondità di gamma basata su 37 finiture tutte disponibili a magazzino

Non è certo semplice muoversi nel mercato dell’edilizia, eppure, Viemme Porte è riuscita ogni anno a macinare utili e a crescere nei numeri e nel fatturato. Il merito è senz’altro della strategia messa in atto dal management dell’azienda, che si è dimostrato capace di anticipare i mutamenti dello scenario. «Se in passato l’ordine di valori privilegiava il prodotto, seguito dal prezzo e dal servizio, oggi è proprio quest’ultimo a misurare la reale competitività di un’impresa» ci spiega il titolare Mario Volpi – ai vertici dell’impresa insieme al fratello Fabrizio e alla figlia Cristina – presentandoci i nuovi spazi allestiti nella sede di Castelli Calepio (Bergamo), a partire da uno showroom moderno e funzionale, segnale più tangibile degli importanti investimenti operati nell’ultimo anno dall’azienda, che oggi punta sul marchio Idoor per affermare ancor di più la propria identità.

Nuovi immobili di proprietà, reparto produzione, magazzini ampliati e la scommessa di puntare sul brand Idoor. Avete già avuto riscontri rispetto a queste importanti novità?
Non possiamo che dirci soddisfatti. Negli ultimi anni abbiamo deciso di puntare le nostre migliori carte sulla qualità del servizio per affrontare un mercato che, dopo aver subito la crisi dell’edilizia, si è sempre più parcellizzato. La nostra è stata una scelta in controtendenza rispetto a molti concorrenti e questa visione ci ha pienamente ripagati con risultati di crescita importanti.

“I nostri partner hanno sposato pienamente la filosofia che considera la qualità e la rapidità del servizio come una priorità” Mario Volpi

Può tracciare l’identikit del vostro cliente-tipo?
I nostri clienti sono essenzialmente imprenditori, artigiani e falegnamerie, dalle più piccole alle più grandi. Non vendiamo direttamente al privato, privilegiando l’efficienza di una rete tra rivenditore, falegname e impresa, che è stata costruita ad hoc per garantire un servizio rapido e di qualità. A supporto di questa strategia, il nostro reparto di produzione è organizzato per operare con una capacità di 5-600 porte al giorno. Numeri che, a dimostrazione della correttezza delle nostre scelte, tendono sempre ad aumentare e che recentemente abbiamo scelto di efficientare introducendo una linea di imballaggio automatizzato.

Il visitatore viene guidato lungo percorsi caratterizzati da immagini suggestive e famigliari, ma anche da informazioni guida

Come siete strutturati dal punto di vista commerciale?
Possiamo contare su una rete costituita da oltre trenta distributori in tutta Italia. Nelle province di Bergamo e Brescia, dove naturalmente si concentra una parte importante delle nostre vendite, ci avvaliamo del supporto dei nostri agenti e di falegnami-rivenditori. Chi offre i nostri prodotti ha sposato pienamente la filosofia che considera la qualità e la rapidità del servizio come una priorità. Per esempio, garantiamo la consegna in 24 ore del prodotto standard e siamo in grado di fornire il prodotto speciale in cinque giorni lavorativi rispetto ai normali 15-20. Nel tempo, siamo sempre stati molto attenti a strutturare la rete in modo da salvaguardare il territorio di competenza di ciascun distributore che, dotato di magazzino, diventa il nostro punto di riferimento commerciale nei confronti di rivenditori diretti e falegnami, che a loro volta si rivolgono al cliente privato. Un’ulteriore novità è rappresentata da uno showroom, denominato Idoor Point, che abbiamo recentemente inaugurato proprio in provincia di Brescia, a Rezzato. Si tratta di un investimento importante, che su una superficie di 3.500 metri quadrati espone circa 80 porte della collezione Idoor e conta sul supporto di tre addetti.

Avete pianificato attività di formazione e aggiornamento per i vostri distributori?
Per affermare ulteriormente il marchio abbiamo pensato ad Academy Idoor. Un contenitore che utilizzeremo per organizzare eventi e momenti di confronto con gli influencer del settore, ai quali mostreremo lo showroom di Castelli Calepio con lo scopo di avvicinarli alla nostra filosofia aziendale. Con cadenza mensile, verranno inoltre organizzati corsi di formazione e aggiornamento dedicati ai distributori e ai loro clienti più qualificati, ai quali veicolare ulteriormente il messaggio di divulgazione dei prodotti e del marchio. Per il 2019 sono programmati circa venti incontri.

Quali altri servizi offrite alla vostra rete di collaboratori?
A tutti i nostri rivenditori vengono forniti cataloghi promozionali e materiale divulgativo, studiati appositamente per le loro esigenze. Naturalmente garantiamo il supporto necessario all’allestimento degli spazi espositivi a noi dedicati, con l’accortezza di divulgare un’immagine univoca. A tal fine, cerchiamo di trasmettere al distributore una filosofia che tenda a un costante rinnovamento dello showroom, offrendo la consulenza di un nostro architetto per all’allestimento dei corner Idoor di metrature importanti. Per questo tipo di spazi abbiamo realizzato un modulo standard, prodotto in TSS (thermo structured surface), pensato per essere facilmente utilizzato anche durante le attività promozionali esterne allo showroom. È un format collaudato, che si presta con versatilità a qualsiasi esigenza, potendo essere installato in qualsiasi posizione grazie a cerniere appositamente studiate. Inoltre, si tratta di un prodotto modulabile e adattabile a tutti i tipi di spazio e dimensioni, quindi di fatto personalizzabile per le esigenze di ciascun rivenditore.

Nello showroom è stata ricavata un’area per l’accoglienza dei bambini, così da permettere ai genitori di visitare l’esposizione con tranquillità

Quali sono le caratteristiche dello showroom aziendale?
Lo showroom principale Idoor, pensato dal designer Ivo Pellegri, si estende su 1.400 metri quadrati di superficie espositiva e può arrivare ad allestire fino a trecento porte. È costantemente presidiato da quattro addetti a disposizione del cliente e comprende diverse aree di accoglienza, oltre a uno spazio attrezzato per i bambini. Potendo disporre di uno spazio di grandi dimensioni, abbiamo dedicato particolare cura nelle segnalazioni al visitatore, che viene guidato lungo percorsi caratterizzati da immagini suggestive e famigliari, ma anche da informazioni guida. Le postazioni sono tutte attraversabili, in modo da non costringere a un tracciato obbligato e soprattutto per permettere agli ospiti di visualizzare contestualmente diverse porte. Non dimentichiamo mai che, per chi deve scegliere, il confronto visivo, anche immediato, è sempre gradito, come è fondamentale l’aspetto tattile: dobbiamo sempre permettere di avvicinarsi e analizzare i particolari, maniglie comprese.

A livello di prodotto, quali sono le ultime novità? Quali le finiture e i materiali più di tendenza?
Un tempo si tendeva a offrire un maggior numero di modelli, che si differenziavano per pochi, semplici particolari. Ciò comportava una maggiore, e certamente meno funzionale, parcellizzazione del magazzino, che doveva prevedere ante diverse tra loro anche di pochi millimetri. Con il progetto Idoor abbiamo rivoluzionato il nostro modo di produrre: si parte da un’unica anta per tutte le versioni di porte, senza però penalizzare la capacità di offrire collezioni differenti e una grande varietà di soluzioni e finiture. In sostanza, è stata moltiplicata l’offerta. La rivoluzione è anche tecnologica, a partire dalle cerniere a scomparsa, oggetto di un nostro brevetto, che consentono una maggiore praticità nella posa in opera e la battuta reversibile, particolarmente apprezzata dall’operatore in cantiere.

Può darci qualche anticipazione sulle tendenze future del gusto?
Ogni anno, mantenendo costante l’attenzione verso le novità proposte dai principali appuntamenti fieristici di settore, curiamo la proposta di finiture, che sempre più spesso sono abbinabili all’arredo di bagni e cucine. Per il 2019, abbiamo puntato su quattro nuove essenze realizzate in esclusiva e, in generale, assecondiamo la tendenza che privilegia tinte chiare e legni di tonalità medie. Al momento siamo impegnati nella realizzazione di un modello filomuro e nello sviluppo di nuove finiture.

Già all’ingresso gli spazi dello showroom riflettono l’immagine moderna e accattivante dell’azienda

Chi è Idoor
Dove Castelli Calepio (Bergamo), Via delle Cerese 3
La superficie espositiva 1.600 metri quadrati
Gli addetti Quattro
I prodotti esposti Oltre 300 porte in TSS, legno e vetro tutte a marchio Idoor
La rivendita Controtelai (Eclisse, Protek, Scrigno, Space), maniglie (Colombo Design, Fusital, Idoor, Olivari, Valli&Valli), porte blindate (Alias)
I servizi ai rivenditori Corsi di formazione, cataloghi e materiale informativo, consulenza nella progettazione del corner dedicato ai prodotti Idoor

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2019 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151