Textile style

Molto più di una tendenza, i rivestimenti in tessuto tattili e materici trasformano con semplici tocchi il look degli interni

Pulizia delle linee e tratti rigorosi per Quadra di Albed, qui in versione scorrevole con profili in alluminio color champagne. I pannelli a doppio vetro hanno all’interno il tessuto Delux Gold, dalla trama sottile che dona grande raffinatezza

Personalizzare la propria casa, per renderla unica e a nostra misura, è un’esigenza diffusa. I tessuti ci offrono la possibilità di farlo con una semplice un’operazione di relooking, dando una rinfrescata all’ambiente senza stravolgerlo: basta cambiare i rivestimenti di divani e poltrone, tende e cuscini per ottenere risultati sorprendenti.

Punto di partenza è la scelta di un colore dominante e poi trovare quelli complementari per creare dei contrasti, oppure andare per assonanza, quindi tono su tono. Meglio abbinare il colore dominante allo stile già presente, valutando le stoffe in ogni preciso contesto, e dare movimento all’insieme evitando ogni monotonia.

Oltre alla tinta unita, perfetta in ogni contesto, si può puntare su rivestimenti a più colori oppure fantasia: dai fiori classici a quelli stilizzati, più contemporanei, alle righe fino alle geometrie più rigorose. Per non sbagliare si può puntare sul melange, dall’effetto vissuto e irregolare, perfetto per gli imbottiti: dal grigio, al crema al marrone, non è difficile trovare quello più adatto al salotto.

Anche la scelta dei materiali è ampia. I tessuti per rivestimento diventano sempre più performanti, ecosostenibili, con colorazioni naturali. Al cotone vengono aggiunte fibre sintetiche che lo rendono più morbido e pratico, ma anche trattamenti antimacchia e anti-restringimento. Velluti e ciniglie sono evergreen, abbinabili a morbidi cuscini in seta, magari con decoro optical o etnico. In tema di praticità la scelta migliore è un rivestimento sfoderabile, lavabile e anche facilmente sostituibile al cambiamento del gusto o della moda.

Le porte propongono soluzioni dove il tessuto ha un ruolo da protagonista. Nella maggior parte dei modelli il tessuto è interposto tra due lastre di vetro stratificato: lino, seta o in fibra sintetica, ma sempre materico, con la tessitura ben evidente. Spesso dorato o argentato, il tessuto dona alla porta un’allure molto elegante, rendendola perfetta per la zona giorno, con un effetto amplificato se le ante sono almeno due. Il vetro può anche essere sabbiato o serigrafato con decori che creano l’effetto della trama del tessuto.

Nei modelli in legno i motivi di decoro si ispirano al tartan, con un gioco di pieni e vuoti stilizzato, oppure al pizzo stampato in digitale, creando una sensazione tattile di contrasto. Il tessuto può essere ricreato sul pannello mediante lavorazioni particolari, oppure spalmato su lamina di alluminio. Tutte le soluzioni proposte hanno in comune la matericità e l’effetto tattile per coinvolgere al massimo i nostri sensi.

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2019 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151