Previste future classi di resistenza al vento per le tende esterne

Il 14 marzo 2019 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il Regolamento Delegato (UE) 2019/1188 che prevede, ai fini della marcatura CE di tende esterne, l’estensione delle attuali 4 classi di resistenza al vento previste dalla norma di prodotto EN 13561:2004+A1:2008, a 7 classi totali, traendo spunto dalle 3 classi introdotte dalla nuova versione della EN 13561 del 2015.

UNICMI specifica che il Regolamento Prodotti da Costruzione (UE) n. 305/2011 prevede che la definizione di classi prestazionali in relazione alle caratteristiche essenziali dei prodotti possa avvenire da parte del CEN sotto le regole definite dalla Commissione o dalla Commissione stessa, come in questo caso.

La novità introdotta dal Regolamento, per poter essere applicata ai fini della marcatura CE, dovrà: essere recepita dal CEN che avrà il compito di includere nella futura norma di prodotto tale classificazione in conformità al Regolamento ed essere pubblicata in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (OJUE).

Attualmente, esiste già un aggiornamento alla EN 13561:2004+A1:2008 – EN 13561:2015 – che non recepisce completamente quanto introdotto dal Regolamento, poichè introduce dei range di pressione di prova, senza fissarlo a un unico valore. Sarà quindi necessario modificarla (tramite Emendamento o tramite la redazione di una nuova norma) prima di poterla pubblicare in Gazzetta.

Ad oggi, la marcatura CE di tende esterne implica la conformità alla norma europea armonizzata EN 13561:2004+A1:2008, in quanto non è stata ancora pubblicata in OJUE la più recente revisione del 2015. La EN 13561:2015 ha quindi carattere volontario.

UNICMI evidenzia che la necessità di estensione da 4 a 7 del numero di classi di resistenza al vento è giustificata dal fatto che i più recenti prodotti disponibili sul mercato presentano una resistenza al vento nettamente superiore rispetto alla massima classe (classe 3) contemplata per la marcatura CE dalla EN 13561:2004+A1:2008. Applicare la classe massima attuale (classe 3) a tali prodotti potrebbe comprometterne la sicurezza dei fissaggi.

La EN 13561:2004+A1:2008 considera essenziale solo la resistenza al vento, mentre la versione 2015 della norma considera essenziale anche il fattore solare gtot.

Dal 1 luglio 2013 non è più possibile apporre l’opzione N.P.D. (Prestazione Non Determinata) in corrispondenza della caratteristica essenziale “resistenza al vento” poiché il Regolamento Prodotti da Costruzione (UE) n°305/2011 impone l’obbligo di dichiarare la prestazione di almeno una delle caratteristiche essenziali definite, per ogni prodotto da costruzione, dalla specifica norma di prodotto.

Entrambe le norme non coprono la resistenza al vento dei prodotti fissi e semifissi, come le capottine fisse o mobili, e gli schermi solari/frangisole pur mantenendo l’obbligo dell’apposizione della marcatura CE. La resistenza al vento di questo tipo di prodotti deve essere valutata in accordo con i metodi di calcolo (per esempio le Norme Tecniche delle Costruzioni, gli Eurocodici).

Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Porte & Finestre © 2019 Tutti i diritti riservati

© 2013 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151